Home » Salita » La Lola del Team CMS Racing Cars vola sul Bondone

La Lola del Team CMS Racing Cars vola sul Bondone

Un weekend pieno di colpi di scena per questa 61° edizione della Trento Bondone, gara conclusasi con la vittoria dell’attuale campione in carica Simone Faggioli e il secondo posto di Franco Cinelli.

 

Entrambi i piloti sono riusciti a battere il proprio record personale rispettivamente, Faggioli con 9’32″65 segnando il nuovo record della Trento Bondone, Cinelli invece è riuscito a scendere sotto 10” siglando un 9’48″94 per i 17,3 km di percorso migliorando così il suo personale di 12 secondi. Erano 15 anni che il mai domito Cinelli tentava di infrangere il muro dei 10″, quest’anno il riscatto entrando per la prima volta con una Formula 3000 nella top 5 Europea dei record fatti registrare alla storica Trento Bondone.

Numerosi gli iscritti a questa immancabile gara di Campionato così come gli spettatori circa 10 mila ad assistere alle sfide sui tempi. L’appuntamento trentino ha preso il via sabato alle 11.15 con la prima manche, interrotta più volte per i numerosi incidenti che hanno richiesto l’intervento del carro attrezzi e la pulizia della strada con conseguente ritardo sul fine del primo turno prova, durato ben 3 ore. Miglior tempo per Faggioli su Osella FA30, terzo il suo compagno di Team Nappi con macchina gemella al pilota fiorentino e, inserendosi fra i due Cinelli con Lola B99/50 Zytek portacolori del Team toscano CMS Racing Cars.

La seconda manche iniziata alle 15.15 è stata segnata da un breve acquazzone che ha lasciato l’asfalto leggermente umido, anche in questo turno di prova la sfida fra i due piloti toscani non è venuta a mancare, ma Cinelli non è riuscito a mantenere il suo secondo posto retrocedendo alla terza posizione.

Una turbolenta domenica con numerose interruzioni per incedenti e rimozioni ha messo in attesa i piloti contendenti al podio, una sfida conclusasi con la vittoria di Faggioli e il secondo posto di Cinelli, entrambi pienamente soddisfatti di aver infranto il loro record personale.

Un’altra soddisfazione per il Team toscano è stato il pilota, appassionato da sempre di porsche, Guido Sgheri su Porsche 996 RSR primo di categoria GT2.

Sgheri commenta – sono molto soddisfatto per questa Trento Bondone, la macchina aveva una guidabilità perfetta per questo tipo di tracciato e mi ha permesso infatti di dare il meglio sui tempi e prestazioni.

Franco Cinelli commenta –Una giornata da incorniciare. Erano 15 anni che provavo a scendere sotto i 10 minuti senza riuscirci e sfiorando pure l’esaurimento nervoso. Finalmente ce l’ho fatta. Non mi interessa nient’altro, né la classifica né il riscontro cronometrico dettagliato. Sono proprio fiero di me stesso e di quanto fatto. Non nascondo che con i meccanici abbiamo tentato una scelta azzardata di gomme dal punto di vista tecnico, ma è andata straordinariamente bene. Sono nei primi 5 di sempre alla Trento-Bondone. Fantastico”. Faggioli? “Manco sognato di impensierirlo. È troppo lontano da me. Irraggiungibile. Ringrazio l’Avon per le ottime gomme messe a disposizione e il mio il Team per aver preparato la macchina al meglio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...