SLALOM

LA NEW AGE DELLA SCUDERIA POLCEVERA

Da licenza di organizzatrice al ritorno al ruolo di scuderia piloti, come omaggio ai 40 anni di vita del team. Nello slalom tricolore Favale-Castello di questo week end, debutto assoluto per i neo driver di squadra. 


Il primo giro di chiave della gloriosa Scuderia Polcevera è datato 1981, 40 anni e 480 mesi fa. 

Non si completava il primo giro di calendario che già nel 1982 questa fiorente factory ligure diventava, a rigor di legge, organizzatrice di eventi, arrivando a confezionare anche 8 slalom l’anno, con un livello medio di consensi e di partecipazione altissimi, come attestato dagli oltre 70 federati stabili. 

Sulla scia dei grandi successi organizzativi degli ultimi anni, caratterizzati da eventi a motore sempre molto apprezzati e partecipati, il direttivo formato dal presidente Simone Bugatto, dal suo vice Luca Rivera e dalla segretaria Manuela Tavella ha deciso di tornare ad implementare le sue facoltà giuridiche, ridiventando scuderia piloti. 

Non poteva esserci miglior upgrade, per festeggiare le 4 decadi dalla fondazione. 


In questa prima fase, già molti sono i nomi di spicco della specialità che hanno aderito all’ambizioso progetto, fra cui Stefano Repetto, Daniele Papete, Ale Paolini e Davide Piotti, tutti driver esperti e molto ben “curriculati” nelle italiche sfide con le postazioni. 

Domenica 18 luglio, in occasione dello slalom di campionato italiano Favale- Castello, difenderanno i colori della Scuderia Polcevera Luca Rivera con la sua Uno Turbo di taglia E1 e la famiglia Papete con la X1/9 formato Silhouette. 

Il re-start di una storia che vuole essere lunga e fiorente, almeno come la precedente. 

Francesco Romeo 

Comunicazione Scuderia Polcevera


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker