Home » Salita » La P&G Racing chiude il trofeo Scarfiotti con un bilancio decisamente positivo

La P&G Racing chiude il trofeo Scarfiotti con un bilancio decisamente positivo

La scuderia Tuderte, chiude la gara Sarnanese con due vittorie di classe e una serie di piazzamenti in varie categorie a ridosso del podio.

Todi(Pg): La P&G Racing , chiude la gara del Trofeo Ludovico Scarfiotti , che si è disputato a Sarnano (Mc)dal 19 al 21 Maggio con due vittorie di classe e alcuni piazzamenti a ridosso del podio, gara valida per il Civm e il Tivm zona nord e sud.

Le prime soddisfazioni per la scuderia guidata da Giuliano Filippetti, sono arrivate nella Racing Start classe 1.15 dove era impegnato l’ascolano Gianni Aloisi a bordo di una Citroen C1: il pilota marchigiano, al suo debutto assoluto nelle cronoscalate, ha conquistato la vittoria di classe con il tempo di 6’38’22, in un weekend dove le difficoltà date dal maltempo non sono mancate. Gianni si è messo in evidenza sin dalle prove di sabato, segno che il feeling con la vettura francese è già ad un ottimo livello.

Gara un po’ opaca per Pier Alberto Maffia, impegnato nella Racing Start classe 1.4 a bordo di una Fiat 500: il pilota anche lui marchigiano, ha pagato in termini di tempo un errore che lo ha portato ad impattare con il guard-rail negli ultimi tornanti di percorso, chiudendo la gara con il tempo di 7’41’87 che gli è valso l’undicesimo posto di classe.

L’altra vittoria di classe è arrivata nella Racing Start Plus classe 1.15, ad opera del Vigile del Fuoco abruzzese Alberto Fasoli, a bordo di una Citroen C1: una prestazione maiuscola , visto che il tempo fatto segnare in gara ( 6’23’94) è stato di poco inferiore ai tempi fatti segnare dalle ben più potenti vetture
della classe 1.6, che conferma come la nuova vettura del pilota sia già ad un ottimo livello di competitività.

Weekend sfortunato per Silvio di Giamberardino, impegnato nella Categoria E1 classe 1.4 a bordo di una Peugeot 205: il pilota , anche lui abruzzese, ha accusato la rottura del cambio mentre era in schieramento nella prima sessione di prove, guasto che ha costretto il pilota a saltare anche le seconde prove. Riparato il guasto , dai tecnici del team, Silvio ha potuto prendere il via alla gara facendo segnare il tempo di 6’11’94 che gli è valso il quarto posto di classe. 

Sempre nella categoria E1 classe 1600TB, erano ben due i piloti impegnati: stiamo parlando di Daniele Filippetti e della pilotessa Paola Pascucci.
Daniele, al suo debutto con la Mini Cooper S John Cooper Works, ha avuto un weekend senz’altro positivo: nonostante una vettura che deve essere ancora messa a punto, Daniele ha stampato un 5’44’57 che lo ha portato al quarto posto di classe.

Weekend un po’ in ombra per la detentrice della coppa dame 2015 Paola Pascucci, sempre a bordo della Mini, con la quale però non ha mai trovato il giusto feeling : la pilotessa viterbese ha stampato un 5’47’57 che l’ha collocata al quinto posto di classe, tempo figlio anche di un piccolo errore che ha compromesso il suo cronologico di gara.

Nella E2SH classe >3000 era al via Abramo Antonicelli con la sua Bmw M3: anche in questo fine settimana l’esperto driver, è stato colpito da alcuni problemi al cambio in prova e da un guasto al fusibile alla pompa della benzina in gara, dove ha fermato il cronometro sul tempo di 5’32’96 , classificandosi al sesto posto di classe.

Al via della gara marchigiana, inoltre, hanno preso il via con i colori della X Car Motorsport, ma con assistenza e logistica curata dalla P&G , ben tre piloti: nella Racing Start 1.4 Stefano Bosi e Giorgio Massaini hanno conquistato rispettivamente il settimo e i decimo tempo di classe, mentre nella Racing Start 1.6 Fabrizio Massaini ha portato a casa un nono posto di classe.

Gianni Aloisi: “ E’ stato un weekend sicuramente da incorniciare, come prima volta alla gara di Sarnano, non posso assolutamente lamentarmi. La gara è stata molto importante, in primis per conoscere bene la macchina, che prima di questa occasione ho avuto modo di provare solo qualche volta in pista e allo slalom di Ascoli, ma la salita è tremendamente diversa. Ora aspetto con ansia la gara di casa, la Coppa Paolino Teodori, dove è vietato sbagliare! Vorrei ringraziare tutti i ragazzi della scuderia e la scuderia Sarnano Corse per l’accoglienza!”

Pier Alberto Maffia: “ Il weekend è stato molto positivo, purtroppo il maltempo non ci ha dato tregua , specie nella seconda sessione di gare. Purtroppo in gara ho fatto un errore toccando un rail e questo ha compromesso la mia gara, ma non ci arrendiamo e aspettiamo la prossima gara.”

Alberto Fasoli: “La pioggia ha compromesso un po’ la conoscenza dell’auto e del percorso di Sarnano. Sono molto soddisfatto del setup della mia C1 curato dalla P&G Racing e ultimato il venerdì, visto che sono arrivato quarto nella classifica aggregata con i 1600 ed ad un secondo dalla terza classificata, seppur rientrante Gabrilelli. Ora si lavora per Ascoli, per apportare miglioramenti all’elettronica e all’assetto.”

Riky di Giamberardino: “E’ stato un weekend senz’altro sfortunato, dove abbiamo dovuto lottare contro il cambio rotto e con pneumatici non adatti, diciamo che la prestazione sportiva è da dimenticare, ma l’ambiente della squadra è senz’altro la nota più bella di questo weekend. Ringrazio tutta la P&G Racing per l’accoglienza e la professionalità dimostrata ,non vedo l’ora di arrivare alla prossima gara per continuare questa collaborazione..”

Paola Pascucci: “E’ stato un weekend un po’ strano, non ho mai trovato il giusto feeling con la macchina e l’errore in gara è frutto proprio di questa mancanza di fiducia. Ora speriamo di rifarci alla prossima gara.”

Daniele Filippetti: “ La gara è stata senz’altro positiva, anche se abbiamo avuto alcuni problemi sull’auto che non ci aspettavamo, come i problemi in frenata e con l’assetto della vettura. La macchina mi piace, dobbiamo continuare a lavorare sulla Mini per evolverla e portarla al giusto livello di competitività.”

Abramo Antonicelli: “Anche in questo weekend non sono mancati i problemi sulla mia Bmw: abbiamo avuto qualche problema al cambio nelle prove e poi in gara un fusibile guasto ha fatto funzionare solo la pompa 1 della benzina, non garantendo quindi il giusto flusso di benzina. Ci rifaremo sicuramente alla prossima gara di Verzegnis.” 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...