Home » Pista » FORMULA X ITALIAN SERIES » LA PIOGGIA NON FERMA LO SPETTACOLO DELLA FORMULA X ITALIAN SERIES A VARANO

LA PIOGGIA NON FERMA LO SPETTACOLO DELLA FORMULA X ITALIAN SERIES A VARANO

Sedici gare ricche di colpi di scena nel quinto appuntamento stagionale della serie tricolore ASI. 

La Formula X Italian Series ha regalato un nuovo week-end all’insegna delle emozioni, in occasione del quinto appuntamento stagionale andato in scena sul circuito ‘Riccardo Paletti’ di Varano de’ Melegari. A recitare nuovamente un ruolo da protagonista (proprio come accaduto due settimane fa a Magione) è stata la pioggia, la quale si è abbattuta per l’intera giornata di Domenica sul tracciato emiliano non impedendo però di dare vita a ben sedici gare ricche di adrenalina e sorprese.

Il piatto servito dai 113 concorrenti presenti complessivamente al via (nuovo record stagionale) si è rivelato di assoluto livello, adeguatamente valorizzato dalla copertura live dell’evento, vista la diretta durata oltre nove ore e andata in onda su MS Channel (canale 814 SKY) e sui canali Social del campionato. Nelle varie categorie la bagarre non è certo venuta a mancare, con i piloti spesso trasformatisi in veri e propri “acrobati” sotto l’acqua.

FX OPEN/FX2. A conquistare il trono di ‘Driver of the Day’ ci ha pensato il giovane Matteo Roccadelli, capace di stupire tutti tagliando in entrambe le manche il traguardo in prima posizione assoluta al volante della Formula Renault. Una gioia solo parzialmente mitigata dalla penalità post-gara intervenuta al termine della prima manche, in seguito alla quale Roccadelli è stato retrocesso in terza posizione per un sorpasso avvenuto in regime di Safety Car. In ogni caso, per lui rimane il doppio successo nella FX2 e la grande prestazione messa in mostra, anche al cospetto di piloti ben più esperti: tra di essi Salvatore Liotti, capace di imporsi in ambedue le manche nella FX Open. Il pilota di Terracina, grazie a questo doppio successo, ha ulteriormente limato il margine che lo separa in classifica dal leader Marco Minelli, protagonista di un contatto con Mario Neri in gara-1 e successivamente giunto decimo nella seconda prova. Per quanto riguarda le singole classi, ad imporsi nella Divisione B è stato Federico Albanese (giunto due volte sul podio anche nell’assoluta) davanti a Simone Saglio e alla Predator’s di Corrado Cusi. Andrea Masci e Alessandro Candio hanno accompagnato Roccadelli sul podio della F2000, mentre Marco De Toffol ha dominato la F2000 Open davanti a Stefano Palummieri.

FX3. Francesco Atzori si conferma mattatore sul bagnato. Dopo il doppio successo di Magione, il pilota laziale si è imposto nelle medesime condizioni anche a Varano, regolando il giovane Carlo Tamburini, quest’ultimo al proprio esordio e vera sorpresa del week-end. In entrambe le occasione si è piazzato sul terzo gradino del podio Daniele Tarani, il quale ha portato a casa punti preziosi confermando la propria leadership in classifica, mentre Rodolfo Massaro ha conquistato un doppio quarto posto. Nella classifica AM, alle spalle del rookie Tamburini si sono piazzati Panebianco in gara-1 e Padovan nella seconda manche.

TROFEO PREDATOR’S. Colpi di scena e gare rocambolesche hanno caratterizzato la sfida riservata alle PC010. Tommaso Lovati si è aggiudicato il suo primo successo stagionale in gara-1, precedendo il leader del campionato Edoardo D’Amicis e Jenni Sonzogni. La seconda prova ha riservato emozioni sin dal via, con Lovati subito a muro e i due piloti del team Derva Corse a giocarsi il successo. Alla fine a spuntarla è stato D’Amicis, il quale ha così consolidato la propria leadership in classifica, mentre la lotta per il terzo gradino del podio ha visto spuntare a sorpresa Fortunato Catalano, il quale ha approfittato delle uscite di scena nel finale di Zaniboni e Faragasso.

ATCC. La Prima Divisione ha registrato il dominio del duo formato da Silvano Bolzoni e Andrea Marchesini, i quali si sono confermati al vertice della classifica assoluta. In seconda posizione il bolognese Giacomo Ghermandi, capace di precedere in entrambe le occasioni la Peugeot 308 di Arduini-Bodega. Quest’ultimo equipaggio, autore della pole position ma poi costretto a partire dal fondo in seguito ad una penalità, si è reso protagonista grazie alla rimonta dello stesso Bodega nella prima manche, quindi con Arduini che ha dato vita ad un emozionante duello con Ghermandi nella seconda. La classe GT ha invece visto prevalere Pasquale Notarnicola davanti alle Cayman di Semprini e Nebuloni.

La Seconda Divisione ha regalato un entusiasmante testa a testa in gara-1, con Mario Giannetta che è finito in testacoda a poche curve dal traguardo regalando il successo a Pietro Fabris. Giannetta si è comunque prontamente rifatto nella seconda manche, conquistando la vittoria con la sua Peugeot 106 davanti a Ivan Fabris e Andrea Borgna. Maurizio Fumi si è imposto nella classe E, mentre Veronica Molteni si è aggiudicata il Trofeo Lady.

FORMULA CLASS JUNIOR ITALIA. Sotto la pioggia di Varano la storica serie tricolore organizzata da Andrea Tosetti ha regalato due gare ricche di agonismo. A spuntarla nella prima prova è stato Roberto Di Modugno, il quale ha preceduto Paolo Collivadino e Massimo Galli, approfittando anche dell’uscita di scena per incidente del poleman Gianluca Giorgi. Ad imporsi nella Super Junior è stato Tiziano Frattini, con Dino Panozzo al top nella categoria Silver. Complice l’inversione delle prime sei posizioni sulla griglia, a conquistare il successo assoluto nella seconda manche è stata la Super Junior di Frattini, il quale ha avuto la meglio nei confronti di Galli (vincitore nella Junior) e Di Modugno, con Panozzo che si è confermato primo nella Silver.

FORMULA CLASSIC. Nell’unica gara svoltasi su asfalto asciutto, Niccolò Colussi su Formula Abarth ha preceduto Roy Buonomo, primo al traguardo ma in seguito penalizzato. Terzo gradino del podio per Andrea Grassano, il quale ha invece avuto la meglio in gara-2 (disputatasi sul bagnato) precedendo Buonomo e Colussi.

LEGENDS CARS. Spettacolo in pista per il ritorno in pista delle divertenti Legends Cars, con Kevin Liguori che sul bagnato è stato il vero e proprio mattatore della giornata, cogliendo il successo in entrambe le manche. Sul podio assoluto di gara-1 sono saliti Simone e Gianluca Borghi, mentre nella seconda prova alle spalle del vincitore si sono piazzati Jacopo Monti e Walter Bruno.

Luca Panizzi (organizzatore Formula X Italian Series): “E’ stato un week-end fantastico, con la pioggia che non ha impedito ai piloti di regalare un grande spettacolo in pista. Nonostante le difficili condizioni atmosferiche, il programma della giornata è filato via regolarmente e senza intoppi: per questo devo ringraziare il nostro staff e la sempre eccellente collaborazione dell’Autodromo di Varano. Adesso ci prepariamo per il rush finale della stagione con grande emozioni: tutti i titoli sono ancora in palio e siamo certi che lo show non mancherà!”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

UNO SCATENATO SALVATORE LIOTTI CONQUISTA UNA DOPPIETTA A MAGIONE

Prova di forza da parte del pilota di Terracina che conquista entrambe le gare della ...