Home » Salita » LA RIETI-TERMINILLO ACCENDE I MOTORI

LA RIETI-TERMINILLO ACCENDE I MOTORI

imageDomani le verifiche tecniche e sportive apriranno ufficialmente la 51esima cronoscalata laziale, 49esima edizione della Coppa Carotti. La gara sarà intitolata alla memoria di George Plasa. Sul tracciato di 15 km piloti del calibro di Faggioli, Leogrande, Magliona, Nappi, Iaquinta, Merli, Scola. L’evento sarà aperto dal SLF Luxury Festival.

RIETI – 29 AGOSTO. Nel ricordo di Geroge Plasa, campione sfortunato, la 51ma Rieti-Terminillo accende i motori in vista di un fine settimana di grande spettacolo. Saranno 125 i piloti che si presenteranno venerdì pomeriggio presso il centro commerciale Conforama di CittaDucale per le verifiche sportive e tecniche che precedono la due giorni di gara.
Attesi i migliori esponenti dell’automobilismo in salita, che si daranno battaglia per conquistare il primato assoluto e nei vari gruppi.
Tra le monoposto di gruppo E2, riflettori puntati sul campionissimo toscano Simone Faggioli, che salirà a bordo di una Osella Fa 30 Zytek della Best Lap con la quale comanda anche la graduatoria europea. Ad ambire al successo saranno anche il pugliese Francesco Leogrande, su vettura gemella, l’orvietano Michele Fattorini su Lola della Speed Motors secondo in zona sud e voglioso di punti. Il napoletano Piero Nappi a bordo di Osella Fa 30 Zytek cercherà di dare seguito al podio sul quale è salito nell’ultima uscita a Gubbio.

Lo svizzero Tiziano Riva sulla Reynrd e il ceko Vaclav Janik sulla Lola avranno fame di punti in vista dello sprint continentale. in classe 2000 il trentino di Vimotorsport Gino Pedrotti cercherà di staccare il sardo della 4 Mori Sergio Farris: entrambi sulle Tatuus F. Master, a un solo punto di distacco.
Tra le vetture E2B, il trentino Christian Merli e il cosentino Domenio Scola jr., entrambi su Osella Pa 2000 (rispettivamente Vimotorsport e Cosenza corse) si daranno battaglia. Il pilota calabrese, nipote del leggendario don Mimì, sta impressionando nonostante la giovane età e il duello con un pilota del calibro di Merli sarà tutto da gustare.

In gruppo CN spiccano piloti del calibro di Rosario Iaquinta, calabrese a bordo di Osella Pa 21 Evo griffata Vesuvio e Omar Magliona su Osella Pa 21 Evo della scuderia Ateneo sarà una sfida all’ultima accelerata tra i due campioni, con due outsider di lusso pronti a subentrare come Matteo Ciccaglioni con l’Osella PA 21 ed il ceko Jiri Svoboda con la Norma M20.

Tra le GT al comando spicca il friulano Gianni Di Fant con la Porsche 997. a seguire il pilota di casa Giuliano Tavani (Chevrolet Corvette GT1) ed il catanese della Scuderia Etna Serafino La Delfa su Ferrari F430.
In classe GT3 comanda la graduatoria il pilota veneto Bruno Jarach su Ferrari 430. Alle sue spalle sono pronti alla battaglia sportiva il pugliese Vito Pace su Porsche 997 ed il laziale Angelo Iacovella su Dodge Viper.
Scoppiettante la sfida anche tra le vetture di gruppo E1, con il bolognese Fulvio Giuliani su Lancia Delta, abile a dettare i ritmi in campionato. In evidenza e a caccia di punti anche piloti come Marco Gramenzi (autore di tre successi a bordo dell’Alfa 155 V6) il laziale Marco Iacoangeli su Bmw 320. In classe 2000 Cimarelli cercherà di rosicchiare terreno a Galiani, che primeggia nei giochi mentre tra le 1600 è attesa la conferma del calabrese Giuseppe Aragona (Peugeot 106 Cubeda corse).

Il gruppo A sarà animato dal giovane Franco Cimarelli, leader di gruppo a bordo di una Alfa 147. Alle sue spalle sono pronti a mordere su Mitsubishi Lancer il forte Rudi Bicciato, tornato alla vittoria a Gubbio, Giuliano Pirocco e Sandro Acunzo.

Gruppo N rovente con piloti del calibro di Giovanni del Prete (Mitsubishi Lancer Evo IX), pronto a mantenere la testa della graduatoria. Alle sue spalle Armin Hafner a sette lunghezze e mezza, e subito dietro spingono Michele Buiatti e l’aretino Lorenzo Mercati.

Tra le Racing Start si attende la conferma di  Nicola Novaglio con la Mini Cooper S, mentre il salernitano Giovanni Loffredo su Opel corsa (Power race) cercherà di far valere la leadership di campionato ai danni di Ivan Pezzolla su Audi A1.

La storica manifestazione, giunta all’edizione numero 51, sarà valida quale 49. “Coppa Carotti”, intitolata alla memoria di George Plasa. Organizzata dall’Automobile Club di Rieti in collaborazione l’Amministrazione Comunale, la cronoscalata negli anni ha visto salire sul trono del vincitore piloti del calibro di Mauro Nesti, Pasquale Irlando e Simone Faggioli. Proprio al campione toscano, del resto, appartiene l’attuale record del tracciato, fatto registrare nel 2009 a bordo di una Osella Fa 30 Zytek: 5’23”812.

In apertura alla manifestazione, sarà presentato il SLF Sport Luxury Festival. L’evento apripista riservato ai più prestigiosi brand dell’auto, sarà presentato alla cronoscalata 51^ Rieti-Terminillo 49^ Coppa Bruno Carotti. Un massimo di cinquanta vetture da sogno dei più blasonati marchi mondiali del lusso sportivo faranno da apripista alla prima della tre finali del Campionato Italiano Velocità Montagna con validità Internazionale FIA per l’International Challenge ed European Cup. Si arricchisce ed impreziosisce di un evento nell’evento, la competizione organizzata dall’Automobile Club Rieti in collaborazione con l’Amministrazione della città. Inoltre, Grazie a PassionCult a SEGECOV, al Comune di Rieti ed ACI Rieti, i partecipanti VIP verranno guidati ad una suggestiva visita nelle viscere del sito archeologico della Rieti sotterranea, aperto e riservato esclusivamente agli equipaggi partecipanti alla serata.

Venerdì mattina è prevista la conferenza stampa di presentazione nella sala conferenze della Sabina Universitas al primo piano di Palazzo Dosi in piazza Vittorio Emanuele II.  pomeriggio avranno luogo le verifiche tecniche e sportive dalle ore 17.30 alle ore 22.00 presso il Centro commerciale Conforama di CittaDucale. Sabato 31 Agosto due manche di Prove Ufficiali a partire dalle ore 10.00. Domenica 1 Settembre Manche Unica di Km 15 sempre a partire dalle ore 10.00. Premiazione a Lisciano presso HQ – Quartier generale SS 4bis km 4.700 a partire dalle ore 15.30.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Il ritorno alle auto moderne per la “Cronoscalata Pieve S. Stefano-Passo dello Spino” nel 2021

Dopo il successo organizzativo della 7ª Salita Motociclistica dello Spino di fine settembre, l’autunno appena ...