CIS

La Scuderia Venanzio, con Emanuele Schillace, sul gradino più alto del podio a Gambarie

Bella prova corale della scuderia campana al termine dello slalom calabrese, valido per il tricolore della specialità, reso difficilissimo dalle avverse condizioni meteo. Vince il siciliano Emanuele Schillace su Radical SR4 Suzuki che, approfittando del mezzo passo falso di Salvatore Venanzio su vettura gemella, passa al comando della classifica di campionato.

Il diluvio non ferma la Scuderia Venanzio che con il siciliano Emanuele Schillace, su Radical SR4 Suzuki, sale sul gradino più alto del podio dello Slalom di Gambarie, terza prova del campionato italiano della specialità di scena in Calabria. Il pilota messinese vince con il tempo di 2’34” de 72 centesimi fatto segnare al termine della prima manche, l’unica delle tre in programma disputata a causa delle proibitive condizioni meteo che, sin dalla salita di ricognizione, hanno condizionato la giornata.

Le stesse che hanno contribuito a far scivolare al settimo posto della classifica assoluta Salvatore Venanzio. Il pilota campano, infatti, al via con il numero uno del leader di classifica tricolore ora nelle mani di Schillace, paga, oltre ai dieci punti di penalizzazione per un birillo sfiorato con la sua Radical SR4 Suzuki lungo i tremila metri del percorso di gara, la partenza presa in uno dei momenti in cui la pioggia cadeva più copiosa.

Decisamente peggio va al corregionale Luigi Vinaccia costretto al ritiro in seguito ad una violenta toccata, senza conseguenze fisiche, a conclusione di un testacoda al volante della sua Osella PA 6/9 Honda.

Bello il duello per il primo posto tra i kart cross tra i campani Giuseppe Esposito e Fabio Gargiulo, entrambi al via con i colori della Scuderia Venanzio, risoltosi, per soli 2,62 punti di differenza, in favore del primo.

Completa il sestetto dei piloti della Scuderia Venanzio allo Slalom di Gambarie, tutti e sei iscritti al campionato italiano della specialità, Rossella Pappalardo. La “pilotessa” siciliana, su Fiat 500, è brava a portare a casa un quarto posto tra le vetture del Gruppo Speciale Slalom valido per il suo cammino in campionato, seconda tra le dame.

Un sestetto di piloti che, insieme, conquista il secondo posto della classifica a squadre allo Slalom di Gambarie e guarda al prossimo obiettivo da centrare. Con la sua “Freccia Rossa” e tutte le altre frecce al suo arco.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio