Home » Rally » CIR » La Targa Florio pronta a vivere l’edizione 103

La Targa Florio pronta a vivere l’edizione 103

La storia continua sulle strade delle Madonie dove dal 9 all’11 maggio si disputerà il terzo round del Campionato Italiano Rally e Tricolore Rally Autostoriche, la gara di Campionato Rally di Zona e la prova di Campionato Italiano Regolarità a Media. Start da Palermo e traguardo a Termini Imerese
 
La 103^ Targa Florio è pronta a continuare la storia della corsa automobilistica più antica del mondo, nuovamente con un appuntamento sportivo che si fa in quattro. Gli organizzatori dell’Automobile Club Palermo ed Automobile Club d’Italia sono al lavoro sui particolari della competizione che nei giorni 9, 10 e 11 maggio sarà terzo round di Campionato Italiano Rally, Campionato Italiano Rally Autostoriche, 2° appuntamento del Campionato Rally di 8^ Zona e 2° del Campionato Italiano Regolarità a Media. Le iscrizioni sono in corso e si chiuderanno alle 20 di venerdì 3 maggio.
 
La Targa Florio vive e guarda al futuro come sua intramontabile prerogativa. Edizione numero 103 ricca di novità ma densa di conferme. Il percorso si snoda sulle Madonie e ripercorre il piccolo, Medio e Grande Circuito, il Targa Florio Village, con centro servizi ed i parchi assistenza, sarà ubicato al Porto di Termini Imerese, nei pressi del quale vi sarà l’apertura delle sfide cronometrate con la prova Spettacolo “Termini Imerese” il concentrato di emozioni inaugurale sui 2,5 Km, trasmesso in diretta TV.
 
-“Anche quest’anno, con la professionale regia di Acisport Italia – dichiara il presidente dell’Automobile Club Palermo Angelo Pizzutosiamo pronti per offrire a tutti i tifosi ed appassionati un grande spettacolo con una gara che torna a riappropriarsi dei luoghi storici in cui fu pensata. Questa è e sarà la nostra filosofia e soprattutto la nostra battaglia e cioè di tornare a guadagnare sempre più importanti pezzi dello storico circuito per onorare la storia e la cultura dello sport automobilistico siciliano”.
 
Il clou dell’evento, il cui nome è catalizzatore dell’attenzione internazionale sull’Italia, per una gara che ha scritto e continua a scrivere pagine tra le più esaltanti ed affascinanti dell’automobilismo, sarà giovedì 9, venerdì 10 e sabato 11 maggio, quando a Palermo e sulle Madonie brilleranno i colori della tradizione, dell’arte, della cultura e della incomparabile passione siciliana, esaltati dall’evento che anche per il 2019 si colloca in quella tradizionale ed attesa seconda settimana di maggio.
 
Mentre presso la sede dell’Automobile Club Palermo, continuano ad arrivare le adesioni degli equipaggi in corsa per i titoli italiani e per quelli a caccia di punti nella serie di Zona, arrivano anche le iscrizioni dei tanti equipaggi che soltanto non rinunciano al fascino della “Targa”. Anche per la 103^ il mix tra i migliori nomi del panorama nazionale e la folta e temuta pattuglia di piloti isolani sembra garantito.
 
Anteprima dello spettacolo delle sfide del Campionato Italiano si avrà con i test collettivi per i partecipanti al CIR su un tratto di strada nei pressi di Sclafani Bagni mercoledì 8 maggio. Giovedì 9 dalle 14 alle 23 le verifiche presso il Porto di Termini Imerese, mentre per le storiche le operazioni preliminari si svolgeranno dalle 7.30 alle 12 di venerdì 10. Venerdì 10 maggio motori in moto, dalle 8 alle 12.30 per lo shakedown, a cui dalle 10.15 si uniranno anche i protagonisti del Tricolore Autostoriche, il test con le auto da gara che gli equipaggi potranno effettuare su un tratto della SP 9 tra Campofelice di Roccella e Collesano, mentre dalle ore 13.30 le auto saranno schierate in allineamento di Partenza presso Piazza Verdi a Palermo dinnanzi l’imponente ed elegante Teatro Massimo.
 
I concorrenti del CIR si dirigeranno verso Termini Imerese, storicamente sede del primo quartier generale della Targa Florio, dove immediatamente si svolgerà la prova Spettacolo in diretta TV e poi due passaggi sulla “Cefalù”, 14,70 Km di curve tra le più famose d’Europa concluderanno la prima giornata di gara. Si riprenderà alle 7 di sabato 10 maggio alla volta di: “Tribune” e “Targa”, dove sono previsti 3 passaggi, poi “Scillato – Polizzi”, “Geraci”, “Bergi” e “Collesano” dove si prevedono due passaggi per ciascun crono. La lunga giornata d’emozioni si concluderà con il traguardo alle 20.51, al Belvedere di Termini Imerese, dopo 558,56 Km totali, di cui 151,35 suddivisi sulle 17 prove speciali. 
 
Tre crono in meno per il tricolore storiche che nella prima giornata affronterà per prima una sola volta la “Cefalù” e poi la “Termini Imerese”. Nella seconda giornata dopo due giri completi sulle Madonie, senza l’ultimo passaggio su “Tribune” e “Targa”, vi sarà il traguardo alle 18.29 sempre al Belvedere di Termini Imerese. Saranno 490,18 i Km di gara per il protagonisti del CIRAS, di cui 118,58 articolati nelle14 PS.
 
Saranno 7 le prove speciali sule quali si articolerà invece la Targa Florio valida per il Campionato Rally di Zona, con start alle 18 da Piazza Verdi a Palermo e la prova spettacolo da disputare alle 20.58. Sabato 11 due passaggi su: “Tribune”, “Targa” e “Scillato – Polizzi” prima del traguardo previsto per le 17.22, sempre sulla terrazza del Belvedere di Termini.
 
Le prestigiose auto che saranno protagoniste della prova di Campionato Italiano Regolarità Media inizieranno le operazioni preliminari venerdì 10 maggio presso il Museo del Motorismo Siciliano e della Targa Florio, dalle 15 alle 17.30. Il via sarà sempre dalla sede del Museo termitano alle 10 di sabato 11 maggio, alla volta di 7 prove a media ricavate sul “Grande Circuito delle Madonie”: due passaggi su “Tribune” e “Targa”, mentre un solo trasito sulle prove “Scillato – Polizzi””, “Geraci” e “Bergi”.
 
Nel 2018 leggendaria vittoria per il siciliano Andrea Nucita navigato da Marco Vozzo su Hyundai I20 R5, seconda posizione per il 10 volte vincitore della gara Paolo Andreucci con Anna Andreussi alle note su Peugeot 208 T16 e terzi Umberto Scandola e Guido D’Amore su Skoda Fabia. Per il Tricolore Storiche dominio di Elia Bossalini e Harshana Ratnayake sulla Porsche 911 SC/RS, davanti ai Campioni Italiani “Luky” e Fabrizia Pons su lancia Delta Integrale. Terzi Valter Pierangioli e Giancarla Guzzi su Ford Sierra Cosworth. Il pilota e preparatore nisseno Roberto Lombardo su Renault Clio si è aggiudicato la classifica regionale. 
 
Per la gara di Campionato Italiano Regolarità a Media, specialità che sempre più favore riscuote tra i regolaristi, hanno tagliato il traguardo da vincitori assoluti Paolo Marcatillj e Francesco Giammarino con la bella Porsche 911 da 2000 cc di 3° Raggruppamento. Seconda piazza in ordine assoluto, per i vincitori di 4° raggruppamento Marco Gandino e Danilo Scarcella su Autobianchi A112. Su un ipotetico terzo gradino del podio, invece sono saliti i vincitori di 5° Raggruppamento Maurizio Vellano e Giovanni Molina su Audi 80 Quattro. Il 2° Raggruppamento lo hanno vinto Giuseppe Giaconia di Migaido e Costanza Afan De Rivera Florio su Porsche 356. Il 1° Raggruppamento è stato a vantaggio di Daniele Spataro e Fabrizio Falanga su Fiat 1100 S Ala D’Oro.
 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Rachele Somaschini e #CorrerePerUnRespiro protagonisti alla Targa Florio

Il calore del pubblico siciliano ed i volontari della Delegazione di Palermo – Fondazione Ricerca ...