Home » Salita » CIVM » LA TRAPANI CORSE SORRIDE SUL MONTE ERICE
LA TRAPANI CORSE SORRIDE SUL MONTE ERICE

LA TRAPANI CORSE SORRIDE SUL MONTE ERICE

Reina superlativo, Piazza pirotecnico e varie vittorie di classe e di gruppo per il motorteam indigeno, che ha onorato con più luci che ombre l’avvincente ed insidiosa gara di casa.


Tu chiamale se vuoi, emozioni.

La Trapani Corse ha archiviato l’edizione 62 della celeberrima Monte Erice, sentitissima gara delle gare per i sodali del team, con una buona dose di risultati premium da tramandare oggi alle cronache e domani alle statistiche. Fra le auto storiche, vetta di classe per Francesco Maltese e la sua splendida Abarth in secondo raggruppamento, mentre nel terzo Gaspare Piazza e la sua muscolosa X 1/9 da litro e tre, si sono imbellettati con un sontuoso trono di classe e un secondo posto di divisione, con riferimenti crono da auto moderne. La salita a megatoni del militare da combattimento sulla sua roadster vitaminizzata da Don Enzo, e’ stata una sinfonia capace di fabbricare distese di likes e condivisioni, sulle pagine social declinate al motorsport.

LA TRAPANI CORSE SORRIDE SUL MONTE ERICEIn RS 1600, secondo posto di classe per Gaspare Campo, mentre Gigi Reina è incappato in un crash che lo ha purtroppo estromesso dalla gara. A quota 1400, da segnalare un bel secondo posto del vicepresidente Nicola Tardia, che non lo soddisfa per le sue potenzialità agonistiche di giornata, rimaste imprigionate da una contingenza tecnica non ottimale. Trionfale invece, il bottino in Produzione S : primo di classe 1600 e di raggruppamento per uno scatenato Rosario Trippiedi e secondo posto di classe e di gruppo per Antonino Tilotta: una bellissima lotta in famiglia alla più alta quota, che ha corroborato non poco i temi agonistici della scuderia, in questa grande classica di casa. Tinte fosche invece in Produzione E, divisione che alla vigilia avrebbe potuto vedere Enrico Valenti e Calogero Bellavia, come sicuri protagonisti: in gara 1 Valenti ha rotto un semiasse, mentre in gara 2 Bellavia si è dovuto arrendere per la rottura del cavo dell’acceleratore.

LA TRAPANI CORSE SORRIDE SUL MONTE ERICEAltra grande prestazione in E1-ITA per Alessandro Farace e la sua potente e veemente Fiat Uno: per lui un notevole secondo posto di classe dietro all’imprendibile Angelino Guzzetta, nuovo recordman di giornata. Ottima terza piazza per Filippo Craparotta, dimostratosi lodevolmente solido e costante nei risultati.


Ancora una prestazione monstre per Salvatore Reina, Re con la corona in E2SC 1400, grazie ad un tempo che dice tutto sul valore assoluto di questo fantino capace di annegarsi dentro la sua piccola ma implacabile Elia, portandola costantemente ad altissima quota. Da applausi.

LA TRAPANI CORSE SORRIDE SUL MONTE ERICEDa smile e pollice alto, anche la gara di Martina Raiti in CN 1600: la giovanissima figlia di papà Andrea, lui primo fra le E2SC 2500, è stata prima di classe e quarta di gruppo, mettendosi in mezzo alle sport 2000. In E2SC 2000, quinta piazza in una classe colma di grandi sceriffi per Vito Oddo, alla sua prima Erice con la Gisa ed al rientro nel cockpit dopo un anno di stop. Amarezza invece per Claudio Bologna, partito di gran passo sulla sua Gloria da litro e quattro di gruppo SS ma condannato a guardare la gara da spettatore, per un crash in una staccata nella parte alta del percorso, nelle prove della vigilia.

LA TRAPANI CORSE SORRIDE SUL MONTE ERICEMiglioramento costante di manche in manche per il presidente Nicola Incammisa, che si considera soddisfatto per il buon quinto posto di classe E2SC1600 centrato sulla sua Radical SR4 da litro e 58, in una divisione insidiosissima per nomi, età e palmarès degli sfidanti.

Francesco Romeo
Comunicazione Trapani Corse

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

IDEA CIVM PER NELLO NATALONI

IDEA CIVM PER NELLO NATALONI

Un passato personale e paterno prestigioso ed oggi la voglia di tornare in salita con ...