Home » Salita » Salita Autostoriche » La XXXI Camucia Cortona lancia la seconda gara del Campionato Italiano Velocità Autostoriche

La XXXI Camucia Cortona lancia la seconda gara del Campionato Italiano Velocità Autostoriche

L’affascinante evento della provincia toscana è pronto a mettere alla prova i motori delle leggendarie vetture il 21-22-23 aprile.

La Valdichiana è pronta ad accendersi per il secondo episodio del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche. Superati i verdetti dell’esordio stagionale di Montefiascone, le potenti e affascinanti vetture in corsa per la particolare serie tricolore si affacciano alla provincia di Arezzo per dare spettacolo nella XXXI Camucia Cortona. C’è quindi grande fermento nelle zone limitrofe della città etrusca, dove scenderanno in gara i 151 iscritti alla competizione organizzata dal Circolo Auto Storiche “Paolo Piantini”, che si volgerà nel prossimo week end. La gara entrerà nel vivo già da venerdì 21 aprile con le verifiche tecniche e sportive, per proseguire sabato 22 con le prove ufficiali attese per le ore 14.30 con partenza da via dei Mori. Dallo stesso sito prenderà il via la gara in programma alle ore 10.30 di domenica 23.

Sono ancora numerose le vetture che hanno rinnovato la propria presenza per l’affascinante evento toscano, che si conferma ancora una volta come una delle tappe più attese nel calendario delle cronoscalate tra gli appassionati delle autostoriche. Diversi i piloti attesi nella bagarre tra i vari raggruppamenti e classi. A farsi segnalare ai vertici del 4° raggruppamento c’è sicuramente Piero Lottini su Osella PA 9/90 della Bologna Squadra Corse, in cerca di punti utili a conquistare il vertice nella classe JR BC+2000, come Giuseppe Bonifati su BMW 318 IS della Valdelsa Classic e Gianluca De Camillis con la sua Lola Ford T590 curata dal Team Italia, entrambi leader di classifica nelle rispettive classi. Sarà interessante osservare anche la lotta per il comando del 3° raggruppamento tra la Osella PA 8/10 di Stefano Peroni affiancato da Team Italia, la Volkswagen Golf GT di Massimo Campogiani e la Ford Escort RS MK2 di Maurizio Bianchini sempre curata dalla Valdelsa Classic, distanti appena un punto nella classifica di raggruppamento.

Suggestiva anche la competizione nel 2° raggruppamento tra Antonio Maiolo al volante della Giannini 650NP della 5 Speed ASD, e i rivali di categoria Michele Bertelli e Lorenzo Nobili su auto gemella curata dalla Scuderia Piloti Senesi. Anche per quanto riguarda il 1° raggruppamento sono molte le biposto da osservare in gara, su tutte la Chevron B19 di Tiberio Nocentini supportato dal Team Italia, che vorrà mantenere alle sue spalle i rivali portacolori della Valdelsa Classic Angelo De Angelis e Antonio Di Fazio, rispettivamente alla guida di una Nerus Silhouette e NSU Brixner.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Manlio Munafo (Aspas Lucchini SN89 - 4)

RINNOVATO IL CONSIGLIO DIRETTIVO ASPAS

Con una votazione che ha registrato la partecipazione di tutti i Soci, sono state rinnovate ...