CIGT

Lamborghini Roma by DL Racing all’assalto finale del Tricolore a Imola

Dopo lo Scudetto conquistato nella serie Endurance due domeniche fa, il team è in corsa per il titolo GT Cup anche nel Campionato Italiano GT Sprint, sia con Segù-Vebster in Pro-Am sia con Fabi-Riva in Am. Alessandri e Locanto-Cassarà completano la line-up delle Huracan ST Evo2.

Reduce dal titolo tricolore di GT Cup Am conquistato in casa a Vallelunga nella serie Endurance due domeniche fa, Lamborghini Roma by DL Racing ci riprova nell’ultimo e decisivo round stavolta del Campionato Italiano GT Sprint, in programma a Imola nel weekend del 29 ottobre. Il team nato dalla stretta collaborazione istaurata tra la prestigiosa concessione della Capitale e la scuderia milanese è in corsa per lo Scudetto su due fronti della GT Cup, quindi con due delle quattro Lamborghini Huracan ST Evo2 tecnicamente seguite da Target Racing e pronte a schierarsi al via sul circuito del Santerno.

Arrivano dalla prima vittoria stagionale messa a segno in gara 2 al Mugello il 23enne comasco Luca Segù e il 21enne svedese Daniel Vebster, giovane equipaggio che sulla “Lambo” numero 172 occupa al momento il terzo posto nella classifica Pro-Am. I due hanno 8 punti da recuperare ai battistrada e per aver centrato il successo nell’ultima corsa disputata inizieranno il weekend con 15 secondi di handicap tempo da dover scontare al cambio pilota durante gara 1. Nella classifica Am, occupa invece la seconda posizione a 10 punti dalla vetta l’equipaggio formato dal giovane rookie romano Alessandro Fabi e dal brianzolo Giacomo Riva. Proprio Fabi, insieme a Riccardo Ianniello e Alessio Caiola, si è laureato campione italiano GT Endurance in casa a Vallelunga e ora, all’esordio a Imola, proverà a fare doppietta sulla numero 272 condivisa nel GT Sprint con Riva, insieme al quale in stagione ha finora conquistato due vittorie e un secondo posto. Per Lamborghini Roma by DL Racing completano la line-up delle Huracan ST Evo 2 Pierluigi Alessandri, il genteman driver romagnolo che torna in azione sulla numero 248 con l’obiettivo di concludere al meglio un 2023 che in più occasioni lo ha visto fra i protagonisti in top-5, e l’inedito equipaggio formato dal patron siciliano di DL Racing Diego Locanto e dal pilota romano Marco Cassarà, già ottimo protagonista del Tricolore in diversi appuntamenti.

Marco Santanocita, General Manager di Lamborghini Roma, dichiara: “Arriviamo alla finale di Imola con la consapevolezza di essere un team coeso ma anche forte e preparato a giocarsi ancora una volta il titolo. La squadra è stata una vera e propria rivelazione sia nell’Endurance sia nello Sprint e ora ci presentiamo per la prima volta con quattro Lamborghini e con tutta l’intenzione di dare il meglio, ciascuno secondo il proprio obiettivo. Schierare un poker di vetture a questi livelli significa anche avere assoluta volontà di fare risultato e sarà un’ulteriore prova per il team, che sa come gestire un weekend così impegnativo su tutti i fronti”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio