Home » Pista » LAMBORGHINI SUPER TROFEO » LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPA: BILANCIO DI WEEKEND POSITIVO MA DALL’EPILOGO AMARO PER KEVIN GILARDONI

LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPA: BILANCIO DI WEEKEND POSITIVO MA DALL’EPILOGO AMARO PER KEVIN GILARDONI

DAL QUARTO POSTO TRA I PRO DI GARA 1 AD UN FINALE CONDIZIONATO DA UN PROBLEMA CHE PRIVA IL PILOTA ITALO-SVIZZERO E IL SUO COMPAGNO DI SQUADRA DORIAN BOCCOLACCI DI ALTRI PUNTI IMPORTANTI

Due posizioni guadagnate al via. Uno “stint” di guida iniziale che è andato liscio come l’olio, senza alcun problema di sorta. Il settimo posto tra i Pro con i primi ormai a tiro, per poi cedere il volante al suo compagno di squadra.

Una Gara 2, quella del primo appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa andato in scena a Misano, che sembrava essere per alcuni versi una replica della “night race” di sabato conclusasi con il quarto posto di classe (ad un passo dal podio) ed il quinto assoluto. Eppure le cose per Kevin Gilardoni hanno preso alla fine una piega diversa. Un calo di potenza della Huracán dell’Oregon Team ha infatti costretto Dorian Boccolacci, che lo ha rilevato al volante nel corso del pit-stop, a rallentare definitivamente, vanificando tutti gli sforzi fatti fino a quel momento.

Ma riavvolgiamo il nastro e analizziamo un weekend rivelatosi nel complesso positivo. “Eravamo al debutto, noi piloti ed il team – ha spiegato Gilardoni – Tutto nuovo, vettura, ambiente, situazioni, circostanze… Eppure eravamo riusciti a mettere in fila ogni cosa. Il risultato di ieri non si è tradotto subito in un podio per un niente. Oggi, per la verità, non siamo stati molto fortunati. Però abbiamo lavorato nell’ottica di una stagione che è ancora molto lunga e lo abbiamo fatto bene”.

Un fine settimana che oltre a portare a Gilardoni i primi punti, infonde certamente tanta fiducia. La consapevolezza di potere fare ancora meglio, lavorando tutti per lo stesso comune obiettivo. Nelle qualifiche Boccolacci aveva ottenuto il settimo responso assoluto. Poco più indietro Gilardoni nel proprio turno, rallentato inesorabilmente da una vettura più lenta della “Cup” giusto nel suo giro lanciato. Quindi due gare tutte in rimonta.

Adesso bisognerà attendere tre settimane e quattro giorni prima di ritornare in pista. Prossimo round, il secondo dei cinque doppi appuntamenti del calendario, il 4, 5 e 6 settembre sul tracciato del Nürburgring, in Germania.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

LAMBORGHINI SUPER TROFEO | DAMIANO FIORAVANTI A UN PASSO DAL PODIO PRO-AM

Doppio quarto posto di classe al Nürburgring per il pilota romano, in coppia con Lorenzo ...