Home » Salita » LE RADICAL CALANO IL POKER ALLA SELVA DI FASANO

LE RADICAL CALANO IL POKER ALLA SELVA DI FASANO

Lombardi, De Gasperi, Sinatra e Baccaro, impegnati con le sport inglesi nella classica pugliese.

I trascorsi in Puglia sono di livello assoluto. Dopo gli smile guadagnati nella terra natìa con il successo targato Radical-AutoSport Sorrento nella celebre Cholmondeley Pageant of Power, le sport british ed il team campano, sistemano cinture e sediolo per il prossimo week end tutto Made in Italy fra cordoli e tornanti. Si riaffaccia alla scena delle gare su strada, il Campionato Italiano Velocità Montagna, che torna verso Sud e si dirige ad est, coordinate Selva di Fasano. La tappa del Tricolore Montagna, richiama infatti all’appello ben quattro driver griffati Radical: il capoclassifica E2/B Achille Lombardi, sulla sua SR4 1600, ha confezionato nel 2014 ben quattro vittorie ed un secondo posto nell’ultimo round della Trento-Bondone, restando così egemone della classifica di classe. Il diktat per il protagonista sinora di questa stagione, è quello di risalire di quota verso il per lui familiare gradino più alto del podio, dopo aver risolto nei giorni scorsi quei piccoli problemi di alimentazione che affliggevano la sua barchetta.

In materia, Lombardi sente di ringraziare l’AutoSport Sorrento :” Come sempre il team si è messo a disposizione, facendomi prontamente arrivare dei componenti utili a risolvere i problemi di elettronica che avevo avuto ultimamente, pezzi che per mia mancanza di tempo non sono però riuscito a montare. La soluzione intermedia che ho provato con i miei meccanici, al banco sembra darci comunque conforto. Sarò circa al 90% della configurazione ideale, spero di bissare la mia vittoria a Fasano del 2012, ottenuta proprio con la Radical.

Mi sento fiducioso”. Sulla sua strada troverà però Diego Thiago De Gasperi, proprio il pilota che lo aveva ricacciato al secondo posto nella classicissima da 17 km di due settimane fa. De Gasperi tira più giri di umore che di motore per il miglioramento continuo delle sue performances e la fresca vittoria trentina , ma è consapevole della forza ed esperienza dell’avversario. Sa bene che in Puglia non avrà quel feeling col percorso che inevitabilmente aveva alla Trento-Bondone, gara per lui di casa: “ L’ultima volta che ho corso a Fasano è stato dieci anni fa e quindi per me è come ricominciare da zero. Col mio team Giraldi dovremo trovare una soluzione per trovare grip, perché già dalle ricognizioni mi sono subito accorto che la strada è scivolosa parecchio. Vedremo”.

Vista la sua soglia performance già raggiunta comunque, in una gara sprint come quella di Fasano le differenze fra i due potrebbero innescare una bella lotta: sarà una sfida a lancetta tutta giù. Torna in salita anche la lady Alessia Sinatra, che dopo la performance decisamente col segno più nella sua Mont’Erice, dove ha firmato una settima piazza assoluta, ha già programmato la trasferta nell’amata cronoscalata pugliese. L’obiettivo è continuare nel trend positivo di prestazioni, ritagliandosi un posto in classifica da pollice su fra gli agguerriti colleghi di sesso opposto. Correrà con la sua fida Radical SR4 da 1000 centimetri cubi. Altro driver su cui puntare per la cronoscalata di Fasano è Leo Baccaro, vincitore di classe per ben tre volte della celebre salita brindisina, proprio sulla Radical PROSPORT-1300 gestita dall’AutoSport Sorrento. Sarà la sua edizione numero dieci a quelle latitudini: nelle 9 edizioni fin qui disputate è sempre salito sul podio, in qualunque gruppo abbia corso. Un viatico importante, un trascorso che dà fiducia per centrare un altro risultato in maiuscolo grassetto agli scacchi di domenica.

Esperienza, entusiasmo, velocità, nonché feeling tecnico con lo staff AutoSport, sono le carte nel mazzo che Baccari si giocherà al tavolo della bella Selva di Fasano.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

ANGELO MERCURI: ESTASIATO DAL FIA MASTERS

Il lametino della New Generation Racing è stato il pilota più vicino e preciso nei ...