TIVM

Liceri-Mendola tornano al Rally Italia Sardegna valido per il Campionato del Mondo Rally

L’equipaggio della Porto Cervo Racing, su Peugeot 208 R2, è pronto per il Rally Italia Sardegna valido come quinto round del Campionato del Mondo Rally, in programma dal 3 al 6 giugno. “Questa edizione sarà un mix di emozioni”, commenta Liceri.


Dopo la positiva esperienza al Rally Adriatico (valido per il Campionato Italiano Rally Terra) l’equipaggio formato da Michele Liceri e Salvatore Mendola prosegue la stagione agonistica al Rally Italia Sardegna valido come quinta prova del Campionato del Mondo Rally.

Un’esperienza vissuta nel 2019, quella sugli sterrati iridati, che l’equipaggio della scuderia Porto Cervo Racing ricorda con enorme piacere ed emozione e non vede l’ora di ripetere dal prossimo 3 giugno a bordo della Peugeot 208 R2 (numero 61).

“Siamo pronti”, commenta il pilota Michele Liceri, “questa edizione sarà un mix di emozioni, perché si torna a correre dopo un anno, si torna a correre in un momento di una pandemia con la Sardegna tornata in ‘zona bianca’, è consentito l’accesso a una percentuale di pubblico, per me fondamentale, si torna a Olbia e inoltre, partiremo primi delle due ruote motrici in un mondiale. Per quanto riguarda le prove speciali, il mio navigatore sta scrivendo le note con il materiale video fornito dall’organizzazione, le prove sono dure, perché comunque si tratta di un mondiale, quindi un rally lungo, complesso, con tanti chilometri al giorno da percorrere e quando passeremo noi, con le macchine piccole, troveremo le prove più scavate e sarà molto difficile. Davanti a noi partiranno quaranta 4 ruote motrici, i primi venti sono ‘aerei’ e per noi sarà veramente dura, forse siamo gli equipaggi che dovranno sacrificare ancora di più la macchina. Utilizzeremo la Peugeot 208 R2 sempre del Julli Racing affiancati dalla Emmepi. Come sempre, ringrazio il mio navigatore, la scuderia Porto Cervo Racing e tutti gli sponsor che ci sostengono”.

La partecipazione di Liceri-Mendola alla gara valida per il Campionato del Mondo, rientra nel progetto dal valore sportivo e sociale iniziato al 28° Rally Adriatico, progetto che vuole essere un contributo per creare un futuro migliore con il motorsport al centro dell’obiettivo da raggiungere e, soprattutto, essere da stimolo per i più giovani.


“Sarà il mio quarto mondiale”, dice il co-pilota Salvatore Mendola, “il Rally Italia Sardegna è la gara delle gare, dove tutto può succedere e nulla è scontato. Per noi, arrivare al traguardo sarà già un successo, affrontare il percorso con la nostra Peugeot 208 2 ruote motrici, dopo il passaggio delle Wrc e delle R5 sarà complicato e difficile, sia fisicamente che per la macchina. Bisognerà quindi trovare il giusto compromesso per completare gli oltre 300 chilometri di prove speciali. Ringrazio tutti gli sponsor che ci permettono di poter essere al via, non solo del Rally Mondiale, ma di tutte le gare che affrontiamo, la nostra scuderia Porto Cervo Racing e il Team Julli per la macchina sempre perfetta che ci mette a disposizione per affrontare al meglio le gare”.

La base dell’edizione 2021 del Rally Italia Sardegna sarà ad Olbia con il parco assistenza ubicato al Molo Brin, mentre la partenza cerimoniale avrà luogo ad Alghero, che negli ultimi sette anni aveva ospitato la manifestazione. La gara, organizzata dall’Automobile Club d’Italia con la partnership della Regione Sardegna, è composta da tre tappe, 20 prove speciali per un totale di 303,10 chilometri cronometrati (1299,02 chilometri complessivi).

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker