Home » Rally » LINARI CON ALLE NOTE ARENA CONCLUDE IL RALLY DI SVEZIA RIUSCENDO A FARE UN’OTTIMA ESPERIENZA CON LA FORD FIESTA R5 DELLA GB MOTORSO CON CUI DEBUTTAVA.

LINARI CON ALLE NOTE ARENA CONCLUDE IL RALLY DI SVEZIA RIUSCENDO A FARE UN’OTTIMA ESPERIENZA CON LA FORD FIESTA R5 DELLA GB MOTORSO CON CUI DEBUTTAVA.

Il gentleman driver fiorentino Gianluca Linari è rientrato alle  corse dopo una lunga assenza che durava dalla vittoria nel Campionato Mondiale Produzione Rally nel 2015.

Il rientro è stata una sfida duplice, il debutto alla guida con la nuova Ford Fiesta R5 della GB Motors e in una gara di alto livello come il secondo appuntamento del Campionato del Mondo Rally,  il Rally di Svezia.  Quindi un debutto con la nuova vettura sulle strade innevate svedesi con una concorrenza agguerrita ma che aveva principalmente lo scopo di prendere confidenza e macinare chilometri in ottica di campionato WRC2 .

Nella prima giornata di gara Linari, come sempre coadiuvato dall’esperto Nicola Arena ha pagato lo scotto del noviziato nel secondo tratto cronometrato per una innocua uscita di strada innevandosi. Questo lo ha costretto, dopo essere ripartito, a fermarsi per togliere la neve che aveva otturato il radiatore e fatto salire la temperatura mandando in protezione il motore. Dopo la nuova partenza  è stato raggiunto da un concorrente che mentre lo stava sorpassando ha sbandato e centrandolo lo ha buttato fuori strada in un zona dove non era presente alcun spettatore che poteva rimetterlo in strada costringendolo al ritiro. Ripartito nella seconda giornata, pur con una pesante penalità, il pilota fiorentino non si è perso d’animo e ha continuato la sua fase di apprendistato con la Ford Fiesta R5. Oltretutto il  suo team, la GB Motors, ha effettuato un grande lavoro all’assistenza sostituendo, nei 45 minuti consentiti, la frizione che si era surriscaldata durante il  tentativo di ritornare in strada dopo l’uscita di strada della prima tappa. Ma le insidie della gara svedese non sono finite e quando il duo Linari-Arena stava recuperando posizioni e migliorando passaggio dopo passaggio in una curva molto stretta è di nuovo uscito di strada. Fortunatamente senza danni e con l’aiuto di alcuni spettatori che lo hanno rimesso in strada Linari ha potuto proseguire e concludere la gara pur avendo perso numerose posizioni. “E’ stata una gara difficile “ha detto il pilota fiorentino ed ha proseguito “ho dovuto fare i conti con la mancanza di allenamento e un po’ di ruggine. Inoltre con la neve è tutto più complicato, ci siamo però divertiti e abbiamo dei riferimenti con la nuova vettura che la GB Motors ci ha fornito. L’assistenza è stata eccezionale a metterci nelle condizioni ottimali per correre, ora attendiamo il Rally d’Italia Sardegna dove puntiamo a guadagnare i primi punti del mondiale WRC2.”

La consapevolezza di aver fatto un buon lavoro e soprattutto per aver preso confidenza su un fondo affascinante, ma complicato, come quello innevato sono una buona base per Gianluca Linari e Nicola Arena per affrontare questa nuova stagione di sfide che li vedrà protagonisti nelle principali gare del Campionato Mondiale Rally.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

11° Rally di Reggello-Città di Firenze: Senigagliesi-tris, Calzolari-bis

Il pilota pisano ha convinto nuovamente nelle strade valdarnesi andando a conquistare un nuovo alloro, così ...