Home » Salita » LO HANNO DETTO I BIG DEL C.I.V.M. AL REVENTINO

LO HANNO DETTO I BIG DEL C.I.V.M. AL REVENTINO

Le dichiarazioni dei protagonisti della decima prova del Tricolore dopo le prove ufficiali.

08/09/2012 – Simone Faggioli (Osella FA 30 Zytek): “Dopo la prima manche di prove abbiamo lavorato sull’assetto, occorre una vettura meno rigida per permettere una maggiore trazione su una strada impegnativa, non uniforme e con poco grip”

Francesco Leogrande (Gloria CP 08): “Il set up mi permette molto, ma avrei bisogno di una maggiore generosità nell’erogazione della potenza”

Samuele Cassibba (Tatuus F. Master): “Fortunatamente il team ha lavorato sul motore che a Gubbio era in debito di potenza. Ho commesso qualche errore, ma siamo fiduciosi per la gara”

Giovanni Cassibba (Osella PA 20/S BMW): “In prova tutto bene, dobbiamo perfezionare qualcosa in vista della gara”

Christian Merli (Radical SR4 Prosport): “Dopo la prima manche abbiamo rivisto l’assetto, va molto meglio”

Domenico Scola Jr (Osella PA 21/S Honda): “Dopo la prima manche abbiamo affinato delle regolazioni all’assetto. Ora dobbiamo modificare i rapporti al cambio in relazione a questo tracciato”

Domenico Cubeda (Radical SR4 Prosport): “La vettira è a posto, dovrò capire se possimao migliorare qualcosa in gara”

Rosario Iaquinta (Osella PA 21/S Honda): “Ho migliorato nella seconda salita anche se ho trovato del fogliame e poi il feeller per assorbire l’olio lasciato da una vettura. In gara servirà molto carico ed un buon compromesso d’assetto”

Omar Magliona (Osella PA 21/S EVO Honda): “Ottima la prima salita con la vettura che ha risposto molto bene. Purtroppo nella seconda ho accusato un calo della mescola di gomme, sarà necessaria una scelta accurata per la gara”

Ignazio Cannavò (Ferrari F430): “Al via della prima manche no funzionava un relè e sono rimasto fermo allo start. Nella seconda ho testato la macchina, ora vedremo in gara”

Fulvio Giuliani (Lancia Delta EVO): “Sarà dura combattere contro un avversario come Gramenzi e la sua Alfa, ma ci proverò con ogni mezzo. La mia amacchina ha risposto bene, ho migliorato l’assetto e le gomme Pirelli montate appositamente per effettuare un test in salita delle mescole, hanno dato un ottimo riscontro”

Marco Gramenzi (Alfa 155 V6): “Ho corso solo qualche volta qui e non ricordo bene il tracciato, ma già dopo la prima manche ho visto che la vttura è a suo agio sul guidato”

Luigi Sambuco (MItsubishi Lancer EVO): “Siamo qui per rimontare e questo è lìobiettivo. Il piccolo inconveninete elettrico di oggi sarà risolto in serata”

Oronzo Montanaro (Honda Civic Type-R): “E’ essenziale evitare errori. Dispongo di un’ottima macchina per cui devo pensare solo ad affinare qualcosa sull’assetto”

Cosimo Rea (Citron Saxo VTS): “Ottime prove, la Saxo va come volevo, adesso dobbimao pensare alla gara ed a recuperare punti in gruppo e nella classifca under 25”

Roberto Chiavaroli (MINI Cooper S): “Ci prepariamo ad una gara d’attacco, la MINI si è rivelata molto agile sl tracciato per cui possiamo puntare in alto”

Giovanni Loffredo (Opel Corsa OPC): “Sono al Reventino per la prima volta, ma è un bel tracciato e la macchina si esprime bene. In gara tenteremo in ogni modo di vincere”

Luigi Malizia (Honda Civic Type-R): “Purtroppo non son a posto con l’assetto la vettura scivola eccessivamente”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

SCOLA DA RECORD A COLPI DI POWERSHIFT

Dopo il sontuoso terzo posto di Liber a Cividale, il campionissimo calabrese firma ad Erice ...