Home » Salita » CIVM » LUCA CARUSO TORNA A SORRIDERE
LUCA CARUSO TORNA A SORRIDERE

LUCA CARUSO TORNA A SORRIDERE

“Finalmente sono stato ascoltato”: così il driver giarrese, terzo assoluto ad Erice. Con la risoluzione di alcuni problemi, ha esteso la sua tradizione premiante nella crono sicula.


LUCA CARUSO TORNA A SORRIDEREUn piglio di sano orgoglio che non è figlio dell’adrenalina di fine gara, quando ancora in circolo restano i picchi di questa sostanza, ma che resiste anche alle ore successive alla crono, quando più lucida diventa l’analisi di quanto successo alla Monte Erice 62: Sono contento del risultato, perché dividere il podio con due giganti come Faggioli e Merli è già di per sé una sensazione gratificante. E lo sono ancora di più, per le condizioni difficili e soprattutto cangianti in cui si è sviluppato l’evento e perché se ho potuto continuare ad esprimermi bene in questa gara, dove prima di domenica avevo anche il record delle barchette con motore da moto, lo devo al fatto che finalmente sia stato ascoltato in termini di indirizzo tecnico, con l’adozione di alcune soluzioni che avrei voluto già molto tempo fa e che hanno fatto subito una netta differenza appena provate, consentendomi semplicemente di guidare come so. Il risultato che è venuto fuori, senz’altro positivo, mi ripaga almeno in parte di quanto abbia dovuto invece fare con una macchina che non era quello che esattamente volevo, benchè richiamassi l’attenzione su taluni dettagli non secondari, come poi si è visto. Pertanto ciò che ho fatto domenica con LUCA CARUSO TORNA A SORRIDEREla mia Osella, è soltanto quello che un pilota con una sport 2000 deve fare, quando ci sono tutte le dovute condizioni per esprimersi. Restare a pochi decimi dal record con le due litri ad Erice di un monumento come Merli, è una cosa che regala soddisfazione e voglio sottolineare una volta ancora la bravura dei miei diretti rivali di classe, che mi hanno spinto a dare il massimo, visto il loro grandissimo valore. Ringrazio mio padre, ringrazio Marco Vecchio, ringrazio il mio motorista Loris Foltran per l’attenzione, la presenza e la celerità con cui effettua analisi ed interventi sul mio motore. Adesso dobbiamo fronteggiare una noia occorsa proprio al propulsore ed in base a quali saranno le risultanze d’officina in termini di tempi di ripristino del nostro Honda due litri, sapremo se potremo andare a Luzzi o meno. Intanto registro questo bel risultato che mi da’ punti in classifica ed anche fiducia. E’stato un bel week end.

Francesco Romeo
Comunicazione Luca Caruso

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

ANTHONY ILARDO SPOSA L’OSELLA

ANTHONY ILARDO SPOSA L’OSELLA

L’artista campano in quota Autosport Sorrento, rileva a titolo definitivo la splendida PA2000EVO del team ...