Home » Salita » LUCA LIGATO: FANTASTICO HAT TRICK A VERZEGNIS

LUCA LIGATO: FANTASTICO HAT TRICK A VERZEGNIS

Terza vittoria in sequenza per il driver reggino della scuderia Cst Sport, fermo a un solo centesimo dal best time di classe del percorso e capace di restare sempre in testa nei quattro stint di prove e gara. Allungo in classifica CN2000 e feeling col Team Faggioli, sempre crescenti.

Non voleva lasciare nulla alla concorrenza e così ha fatto. Nelle doppie prove del sabato si era sistemato in entrambe al top della lista dei tempi, ma i distacchi dagli avversari diretti erano però ancora  da slow-motion. La prova di forza si doveva rischiarla per la domenica, così nella prima manche si decideva per un molleggio da ben 50 libbre più sostenuto dell’usuale. Malgrado la soluzione si sia dimostrata presto non ottimale, con la macchina che non trovava la giusta motricità nelle ripartenze, Luca Ligato riusciva comunque a svettare in gara-1, restando di poco nel terrazzo della timing list ma con gli avversari pronti a sferrare il loro attacco nel secondo e decisivo stint. Il delta temporale fra prima e seconda manches, è servito al Team Faggioli per tornare sapientemente a un molleggio meno hard, che ha restituito la giusta motricità alla Pa21/S, consentendo così a Luca di mancare per appena 1 centesimo il 2,40,17 da record di Omar Magliona stabilito nel 2015: “Il lavoro della squadra è stato ottimo come al solito. Dopo la soluzione più estrema della prima salita abbiamo deciso di ammorbidire di nuovo la macchina, per ritrovare quella trazione che ci mancava. Mi sono subito espresso meglio, ho trovato il ritmo ed è venuto fuori il record, anche se in realtà non sono del tutto soddisfatto. Nelle prime due curve ho infatti sbagliato io le cambiate, cosa che mi è costata almeno mezzo secondo, se non di più. Torno comunque soddisfatto da questa trasferta e guardo con fiducia alla gara di Morano, una strada bella e veloce in cui di solito mi esprimo bene. Grazie ai miei sponsor, alla CST ed al Team Faggioli, che mi accompagnano sempre al meglio in questa avventura del Civm. E ovviamente grazie alla mia famiglia, ai miei amici e ai miei tifosi, che non fanno mai mancare il loro sostegno né dal vivo né sui social. Ho costruito un buon punteggio finora, ma ogni gara riserva delle insidie e non c’è affatto da cullarsi in ogni appuntamento. Le corse su strada riservano mille insidie e la concentrazione deve restare massima.”

 

Alle prestazioni conclamate dallo scorso campionato, Luca Ligato aggiunge nel 2017 quell’accresciuta maturità e consapevolezza figlia di una grande stagione precedente, che lo spingono a gestire con maggiore padronanza le situazioni del week end.

Umore alto quindi, ma profilo comunque basso per il Campione Italiano CN 2016, che cerca la stagione della definitiva consacrazione nella platea tricolore delle gare in pendenza.

Francesco Romeo
As Luca Ligato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PAVAN: ECCO LA TURBO MINI MK2

Un progetto nato nel 2012 dalla passione di otto appassionati, che oggi conosce un’evoluzione significativa ...