Home » Rally » CIR » Luca Panzani al Rallye Isola d’Elba: gara difficile ma podio confermato

Luca Panzani al Rallye Isola d’Elba: gara difficile ma podio confermato

Il giovane lucchese, con la Ford Fiesta R5 ufficiale Hankook, nonostante una gara delicata ha saputo rimanere in scia dei migliori con l’ottava piazza assoluta che ha premesso di rimanere sopra il podio “asfalto” al terzo posto.

Ha corso con un occhio alla classifica e con l’altro al proprio lavoro di test sugli pneumatici Hankook, Luca Panzani al Rallye Isola d’Elba, lo scorso fine settimana.

Il pilota lucchese, portacolori della Scuderia ART Motorsport, in coppia con Francesco Pinelli sulla Ford Fiesta R5 del Team BalBosca ha terminato l’impegno in ottava posizione assoluta, quinto tra gli iscritti al tricolore “asfalto”, consolidandosi così terzo, oltre che in sesta posizione nella generale.

Il quarto atto tricolore stagionale (e sua seconda esperienza in gara all’Elba) per il pilota ufficiale Hankook, si è rivelata gara difficile, soprattutto sotto l’aspetto tecnico, il lavoro importante di sviluppo sugli pneumatici Hankook, non avendo mai lavorato sul tipo di fondo particolare che presentano le strade isolane.

La caratteristica saliente dell’asfalto elbano è stato l’essere particolarmente scivoloso, spesso indecifrabile e con continue modificazioni di grip, anche lungo una sola prova speciale e per questo, gli pneumatici sono stati molto sollecitati. Il lavoro di sviluppo intorno alle coperture ha avuto dunque un momento importante sulle strade dell’isola napoleonica, considerando di essere senza particolari riferimenti anche di set-up ed il lavoro per Panzani, Pinelli e per tutta la squadra è stato estremamente impegnativo per l’intero arco della gara, con l’imperativo di acquisire quanti più dati possibili e dall’altro lato senza prendere rischi per non vanificare il buono fatto sinora in termini di classifica.

L’esito finale sotto l’aspetto sportivo non paga per quelle che erano le aspettative ma è stato di grande valore il lavoro tecnico, certamente da pensare in ottica futura.

INTERVENTO DI LUCA PANZANI: “Eravamo venuti via dalla Targa Florio con un ottimo lavoro fatto, purtroppo con questa gara, già dallo shakedown non abbiamo avuto e sentito le sensazioni che si cercavano. Abbiamo trovato strade particolari, un poco lo sapevamo e lo immaginavamo, ma all’atto pratico le difficoltà preventivate si sono amplificate. Tutto questo ha voluto dire essere poi lenti con il cronometro, o perlomeno non veloci come si deve essere e si vuole essere con queste vetture. Prendiamo il bicchiere mezzo pieno, abbiamo fatto un buon lavoro di test in gara, gli pneumatici sono stati messi a dura prova, sarà esperienza utile per il futuro. In ottica campionato bene, pur se potevamo, credo, fare di più. Ma si guarda avanti, adesso ci aspetta un lavoro duro e stimolante per affrontare lo sterrato di San Marino a fine giugno”.

Il quinto impegno tricolore di Panzani/Pinelli sarà il 46° Rally di San Marino, in programma dal 28 al 30 giugno, prima delle due prove su strada bianca del Campionato Italiano Rally 2018.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Nuova prova spettacolo al 46° San Marino Rally

La Prova Spettacolo “La Casa” non potrà essere disputata nella prevista località Gorgascura di San ...