REGIONALI

Luigi Vinaccia vince la XXXI Coppa della Primavera

Luigi Vinaccia, pilota di Massa Lubrense, quattro volte Campione Italiano Slalom, è il vincitore dello Slalom XXXI Coppa della Primavera.


Il driver campano della scuderia Autosport Sorrento sulla sua inseparabile Osella Pa9/90 – motorizzata Honda – ha fissato il miglior tempo nella terza manche aggiudicandosi 130,78 punti. Il pilota, più veloce già in gara 1, ha poi abbattuto un birillo nella seconda manche subendo una penalità di 10 secondi che però non ha compromesso la sua ottima prestazione, migliorando ancora il suo tempo nella terza manche.

Alle sue spalle Salvatore Venanzio, di Vico Equense, tre volte Campione Italiano Slalom, è salito sul secondo gradino del podio della Furore Agerola nel giorno del suo compleanno, con la Radical Sr4 motore Suzuki. Il miglior tempo lo ha ottenuto in gara uno, non riuscendo poi a migliorarsi ulteriormente a causa dei birilli abbattuti in gara 2 e in gara 3.

A chiudere il podio il Domenico Palumbo della Scuderia Vesuvio, anch’egli su Radical Sr4 con motore Suzuki. Nella classifica assoluta dei primi dieci, da citare i piazzamenti dei piloti con Licenza Sportiva e Tessera Aci dell’Automobile Club Salerno, al 4° posto Cataldo Esposito su Radical Sr4-Suzuki, al 6° posto Marcello Bisogno su Fiat 127 e all’8° posto Melchior Gentile su Peugeot 205 Gti.

La Scuderia Vesuvio ha vantato il maggior numero di piloti presenti alla gara e il maggior numero di premiati, seguita dalla Progetto Corse Promo Sport e dalla Tramonti Corse e Furore Motor Sport.


Una grande soddisfazione per l’Automobile Club Salerno – espressa con le parole del Presidente Vincenzo Demasi – che è riuscito, dopo le interruzioni dovute alla pandemia da Covid19 e nonostante le preoccupazioni e le difficoltà del periodo, a far rinascere ancora una volta la Coppa della Primavera, con la speranza di procedere ora speditamente verso nuove edizioni della manifestazioni”.

La gara si è svolta, come di consueto, integralmente nel territorio del Comune di Furore, ma alcune fasi della manifestazione sono state articolate nel contiguo Comune di Agerola. Entrambi i Sindaci, Giovanni Milo e Tommaso Naclerio, hanno offerto tutta la loro disponibilità e mostrato il loro grande entusiasmo nel supportare ogni fase della XXXI Coppa Primavera.

La cerimonia di premiazione ha incoronato i vincitori nello splendido scenario del Belvedere Parco Corona di Agerola, dal quale si potevano ammirare la Costiera Sorrentina e i Faraglioni di Capri da un lato e la Costiera Sorrentina fino a Salerno dall’altra.

Sul palco della Premiazione, tra gli altri, anche il Consigliere dell’Automobile Club Salerno Vincenzo Cerrato, il Direttore dell’Aci Salerno Giovanni Caturano, il patron della Scuderia Vesuvio Valentino Acampora, il Fiduciario Sportivo provinciale Aci Sport Antonio Milo. Oltre ai numerosi premi ai vincitori della Classifica assoluta, delle Classi e dei Gruppi, sono state assegnate targhe ricordo e di ringraziamento per la collaborazione fornita al buon esito della manifestazione ai Sindaci dei Comuni di Furore e Agerola, ai Carabinieri di Amalfi e di Agerola, ai Vigili Urbani di Agerola e Furore, alla Misericordia di Agerola e alla Millenium di Amalfi, all’Automobile Club Napoli per il quale ha ritirato la targa il Delegato Aci di Agerola Angelo Acampora, alla Delegazione Regionale del Coni Campania.

Nella speciale classifica assoluta delle Auto Storiche, al 1° posto si è piazzato Michele Mascolo, al 2° gradino del podio Carlo Mascolo con Licenza AciSport e Tessera Aci Automobile Club Salerno, e al 3° gradino Gerardo Cuomo, tutti e tre su Fiat 500 e appartenenti alla Scuderia Vesuvio di Agerola.


Soddisfazione per il successo della manifestazione è stata espressa anche dal Direttore Aci Salerno Giovanni Caturano che ha voluto personalmente ringraziare e condividere l’entusiasmo con il Direttore di Gara Antonio Cappelli, il Direttore di Gara Aggiunto Francesco Sanclemente, l’Associazione Ufficiali di Gara “Giacomo Rescigno” di Salernoe gli Ufficiali di Gara di Napoli e Potenza, tutto lo staff di Aci Sport presente, i Medici e il servizio di Ambulanze, i servizi di Carri Attrezzi, i ServiziRadio, di Cronometraggio, di Allestimento del percorso, i servizi per la Diretta Facebook e l’Albo Virtuale e con ogni singolo pilota, scuderia e appassionato che ha contribuito a realizzare questa trentunesima edizione della Coppa della Primavera, con la certezza che la collaborazione e l’entusiasmo di tutti, compresi gli abitanti nonché i ristoratori e gli albergatori della zona che hanno anche dovuto affrontare qualche disagio, sia da trampolino per il proseguimento della Manifestazione nei prossimi anni”.

Importante è stato anche il sostegno della Sara Assicurazioni – la compagnia assicuratrice dell’Automobile Club d’Italia, di Alicost – la compagnia di collegamenti marittimi tra il Golfo di Salerno e la costa del Cilento, Napoli e le isole di Capri, Ischia ed Eolie, di Piccadilly Costa d’Amalfi per la progettazione e creazione di ceramiche di alta qualità, dell’Hotel Ristorante L’Incanto Furore Amalfi Coast e di altri numerosi supporter i quali, anche con iniziative spontanee, hanno contribuito al successo dell’intera Manifestazione.

L’appuntamento è fissato al 2023 per la trentaduesima della Coppa Primavera.

Articoli correlati

Back to top button