Home » Salita » Luzzi: Merli testacoda in Gara 1, assetto improvvisato in Gara 2

Luzzi: Merli testacoda in Gara 1, assetto improvvisato in Gara 2

Si dichiara soddisfatto a metà. Male in Gara 1 per un testacoda e solo 7° nel secondo passaggio causa un assetto non adatto al tracciato. Merli, nella gara test in Calabria, ha studiato alcune nuove soluzioni sulla sua Radical 1600 dell’Auto Sport Sorrento per affrontare la 17ª edizione della Luzzi – Sambucina, 5°appuntamento del Trofeo Italiano della Montagna Zona Sud. Due manche di 6,150 chilometri vicino Cosenza.

Le prove ufficiali
Nella prima manche stacca un ottimo secondo posto assoluto a solo 0”94 dal leader Domenico Scola Junior su Osella PA 21s, mentre nella seconda è 5° davanti ai diretti rivali Cubeda al volante della Radical e Leogrande con la Gloria.

Gara 1
Merli commette il primo errore della stagione. Arriva troppo lungo in una curva ed entra in testacoda. E’ fermo sul ciglio della strada e non funziona il pulsante della retro. L’aiutano e riprende. Sale lentamente per non rovinare le gomme. Perde oltre un minuto ed è 60°.

Gara 2
Miglior tempo è di Carmelo Scaramozzimo su Lola 3000, mentre Merli è 7°, secondo tra le E2B 1600. Per somma di tempi domina Scola. Il driver trentino, causa la pessima Gara 1 è solo 32°.

Il commento del pilota
“Gara 1 da cancellare per il testacoda, mentre in Gara 2 abbiamo improvvisato l’assetto. Inoltre aggiungo l’errore d’una in traversata. Debbo dire che tutte le modifiche apportate sono servite. Alcune da scartare totalmente, altre da migliorare. Abbiamo imparato molto e non ci lamentiamo. L’obbiettivo era trovare il giusto set up del mezzo, non trascurando ovviamente la classifica. Non è andata bene. Ora si lavora a tavolino studiando telemetrie e camera car, per affrontare la trasferta a Gubbio”.

Il podio
1° Scola (Osella PA 21s), 2°Scaramozzino (Lola Zytek B02/50) a 1”84, 3° Leogrande (Gloria CP8) a 4”82.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...