REGIONALI

MADAFFARI PUNTA AL BIS SUL TURBO BEETLE

Dopo il buon undicesimo posto assoluto di Amendolara, il driver della Mora Racing cerca un altro acuto nello splendido slalom Santo Stefano-Mannoli, organizzato il 30 maggio dalla consorella Scuderia Aspromonte. 


Simpatia e carisma, con quelle forme tanto bizzarre e quasi ludiche, quanto riconosciute in tutto il mondo. Un Maggiolino da corsa suscita da sempre grande emozione, dai tempi del mitico Herbye del celeberrimo film di Walt Disney. 

Arcangelo Madaffari, pilota e vice presidente del team reggino Mora Racing, con capitano Giuseppe Morabito, da qualche tempo si è messo in garage un’altra della numerose vetture che ha avvicendato nella sua ormai lunga esperienza agonistica. Accanto alle canoniche compatte francesi turismo, ad un paio di roadster ed alla sofisticata MidJet con motore Renault, da lui riservata alle salite, nel suo garage trova residenza da qualche tempo anche un esemplare di VW BEETLE, di quelli che correvano nella serie a loro dedicata, la partecipata Fun Cup. 

Il cuore è il 1900 TDI da 130 cv, che per anni ha rappresentato un cavallo di battaglia della produzione della titanica casa di Wolfsburg. 

Con circa 800 kg alla bilancia, le dimensioni contenute e la robusta coppia tipica di questo propulsore Diesel, le prestazioni sono convincenti e le postazioni vengono divorate con fluidità ed efficacia. Ad Amendolara il pilota reggino ha chiuso al posto 11 assoluto, un ottimo score in considerazione dei pochissimi km fatti  su questa vettura dopo il suo ritiro e del valore delle vetture e dei piloti rivali. 


Lo slalom di domenica 30 maggiofra Santo Stefano e Mannoli, corso sulla prima metà del percorso della mitica crono del Tivm Santo Stefano-Gambarie, in programma il 20 giugno, si presenta come una gara a birilli estremamente tecnica e probante, con le sue caratteristiche di tortuosità ed accentuata pendenza media. 

Uno slalom molto “lavorato”, in cui Madaffari e la sua BEETLE potranno trovare terreno di caccia favorevole e divertimento assicurato.
                                                                         Francesco Romeo 

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker