Home » Salita » MAGLIONA SALE SUL PODIO ASSOLUTO DI ASCOLI

MAGLIONA SALE SUL PODIO ASSOLUTO DI ASCOLI

Con il terzo posto in gara-1 al volante dell’Osella PA21 Evo il campione sardo della Scuderia Ateneo è stato protagonista dell’ottavo round del CIVM alla 51° Coppa Paolino Teodori, sospesa poi per la pioggia durante la seconda salita

ASCOLIPICENO, 22 luglio 2012. Gara-1 sull’asciutto e gara-2 sospesa per la pioggia. Come da previsioni il meteo cambia e la fa da padrone ad Ascoli, dove oggi (domenica 22 luglio) Omar Magliona ha conquistato un terzo posto assoluto, secondo tra i prototipi CN. Tornato nel CIVM dopo lo sfortunato ritiro nel weekend della Trento-Bondone, alla 51° Coppa Paolino Teodori, ottava prova del Tricolore valida anche per il Challenge Europeo e la Coppa FIA, il campione sardo ha dunque ritrovato la gioia del podio assoluto e di gruppo, anche se la sua unica manche disputata è stata condizionata dalle bandiere gialle incontrate lungo il tracciato.

 

L’alfiere della scuderia siciliana Ateneo e la sua Osella PA21 Evo Honda gommata Marangoni e curata dal Team Faggioli hanno dunque corso gara-1 in condizioni di asciutto, cercando di attaccare fin dall’inizio. Negli intertempi fatti segnare Magliona era infatti al top tra i CN, fin quando ha però dovuto alzare il piede per le bandiere gialle sventolate dai commissari a causa del ritiro di un concorrente partito in precedenza. Purtroppo l’inconveniente ha fatto perdere tempo prezioso al bi-campione CN in carica, condizionandone la gara. Con il peggioramento delle condizioni meteo, poi, Omar non ha potuto attaccare le prime due posizioni assolute per via dell’interruzione delle partenze e dunque la classifica di gara-1 è per regolamento in pratica quella assoluta. Il crono fatto registrare dal forte pilota sardo lungo i 5031 metri del tracciato marchigiano è stato di 2’24”47.

Una giornata caotica dichiara Magliona –. Mi dispiace perché oggi eravamo veramente a posto dopo le modifiche apportate nel post-prove ufficiali. Peccato per questa uscita di strada capitata proprio davanti a noi e le conseguenti bandiere gialle che mi hanno costretto ad alzare il piede perdendo tempo prezioso e peccato per la pioggia che non ci ha permesso di disputare gara-2, nella quale avrei attaccato. Portiamo comunque a casa due podi, uno assoluto e uno di gruppo, utili a muovere le classifiche di campionato dopo il forzato stop di Trento. Di sicuro torneremo nel prossimo round di CIVM a Gubbio con tanta voglia di riassaporare la vittoria.”

LUfficioStampa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...