CRZ

Mattia Targon ed il friulano Andrea Prizzon su Skoda Fabia R5 si aggiudicano la 17^ edizione del Benacvs Rally – 1° Memorial Andrea Bonsaver

Secondi lo scaligero Federico Bottoni con la vicentina Sofia Peruzzi su Skoda Fabia R5. Terzi il vicentino Efrem Bianco affiancato dal trevigiano Dino Lamonato su Skoda Fabia EVO R5.


In una giornata prettamente estiva si è corsa un’avvincente 17^ edizione del Benacvs Rally – 1° Memorial Andrea Bonsaver, gara valida per la Coppa Rally di Zona 3 con coefficiente 1,5.

Ai nastri di partenza sono stati 118 gli equipaggi che hanno preso il via nella gara organizzata da ACI Verona Sport e Daytona Race, con il supporto del Valpolicella Rally Club.

Fin dalle prima battute di gara il discorso per la vittoria finale si è rivelato alquanto incerto, con De Tisi che cercava subito l’allungo vincente aggiudicandosi la prima prova speciale in programma, tallonato però da un Mattia Targon in grande forma a soli 3 decimi, e nell’arco di un secondo  Bianco e Bottoni. A seguire un Hoelbling già leggermente attardato da problemi con la pressione dell’acqua.

Subito fuori dai giochi invece Michele Griso costretto al ritiro prima di entrare in prova a causa della rottura dell’idroguida alla sua Ford Fiesta R5.


Sul secondo tratto cronometrato Targon effettuava già il sorpasso su De Tisi portandosi in testa alla gara seguito anche da Bianco.

Il primo giro di prove speciali si chiudeva con un De Tisi in rimonta che vincendo la P.S.3 si riportava in seconda posizione assoluta dietro a Targon e davanti a Bianco. La battaglia per il podio era solo iniziata.

Sulla quarta prova speciale De Tisi bissava la vittoria del primo giro, ma Targon manteneva la testa con soli 6 decimi sul pilota trentino.

Bella anche la sfida per la terza piazza tra Bianco e Bottoni in recupero sul vicentino.

Nel frattempo un’altra bella lotta era in atto per la quinta e sesta piazza assoluta tra Hoelbling e Dall’Era separati tra loro di pochi decimi fin dalla prima prova speciale.


Un colpo decisivo alla classifica arrivava sul quinto tratto cronometrato quando De Tisi in pieno recupero era autore di un testacoda con la sua Citroen DS3 WRC all’altezza di Spiazzi, perdendo quasi dieci, preziosissimi secondi.

Targon ne approfittava per allungare ulteriormente, mentre Bottoni con un colpo di reni guadagnava due posizioni e chiudeva la prova in seconda piazza assoluta, seguito da Bianco e De Tisi sceso in quarta posizione.

Il Benacvs come da tradizione però non fa dormire sonni tranquilli a nessuno, nemmeno al leader della gara Targon che sulla sesta speciale forava sul finire della prova, chiudendo in quinta piazza ma riuscendo a mantenere la testa della gara davanti a Bottoni, Bianco ed un De Tisi in rimonta vincitore della speciale.

L’ultimo giro di prove si apriva con un De Tisi sempre in recupero che vincendo la speciale si riportava in terza piazza assoluta scavalcando Bianco, ora quarto, per soli tre decimi.

Primo si manteneva saldo Targon a sei secondi da Bottoni sempre più secondo.

Dietro Dall’Era superava Hoelbling e si portava in quinta piazza assoluta per solo un decimo, a riprova di una gara combattuta fino all’ultimo centesimo.

La penultima prova speciale in programma metteva fine ai sogni di rimonta di De Tisi quando un allarme alla pressione dell’olio lo costringeva a sollevare il piede dall’acceleratore per poter vedere il traguardo.

Finale di gara tutto da seguire con Bottoni che non lasciava nulla di intentato andando a vincere le ultime due prove in programma contro un Mattia Targon però inarrestabile, che si involava verso la vittoria con una grande prova di carattere, in grado – assieme al suo navigatore Andrea Prizzon – di gestire avversari di provata esperienza per tutta la durata della gara.

Il podio del 17° Benacvs Rally – 1° Memorial Andrea Bonsaver si concludeva così con la vittoria del trentaduenne di Ronco all’Adige (VR) Mattia Targon con alle note l’udinese Andrea Prizzon, visibilmente commossi all’arrivo con la loro Skoda Fabia R5 per il loro primo successo in carriera: “E’ un emozione indescrivibile – raccontava Targon – l’aspettavamo da tanto tempo e finalmente ci siamo riusciti, è bellissimo!”.

Alle spalle dei vincitori chiudevano la gara lo scaligero Federico Bottoni con la vicentina Sofia Peruzzi sempre su Skoda Fabia R5, in una gara che ha visto il pilota veronese partire leggermente a rilento ma poi autore di una corsa in continua e costante crescita, arrivando a chiudere il Benacvs a soli 3”3 dal vincitore: “E’ stata una bella gara, mi sono veramente divertito, purtroppo ho perso del tempo prezioso nelle prime prove ma complimenti a Targon per la bella vittoria, se l’è meritata.” Con la vittoria sull’ultima prova speciale, Bottoni si è anche aggiudicato il trofeo per il 1° Memorial Andrea Bonsaver.

Terzo gradino del podio per il vicentino Efrem Bianco con il trevigiano Dino Lamonato sempre su Skoda Fabia R5 ma in versione EVO: “Complimenti ai vincitori, è stata una corsa molto combattuta, bastava poco per perdere tempo prezioso, una bella battaglia.”

Quarto assoluto in un’altalena di posizioni il trentino Giorgio De Tisi con alle note il feltrino Rudy Pollet, sempre in gioco per le posizioni di vertice ma poi attardato prima da un testacoda e successivamente da un problema alla pressione dell’olio alla sua Citroen DS3 WRC.

Entusiasmante anche la battaglia intercorsa per quasi tutta la gara tra il bresciano Alberto Dall’Era con Danilo Fappani e lo scaligero Luca Hoelbling affiancato da Federico Fiorini con il pilota veronese attardato in avvio di corsa per un problema alla pressione all’acqua alla sua Hyundai i20 R5 che poi ha condizionato il rendimento del motore per tutta la gara.

Una lotta sul filo dei decimi, con Dall’Era che aveva ragione del rivale sul finale di corsa complice anche una positiva modifica di assetto alla sua Volkswagen Polo R5.

Settimi assoluti i vicentini Paolo Menegatti con Matteo Gambasin su Skoda Fabia R5.

Ottavi l’equipaggio di Lazise composto da Michele Degani e Daniele Marai sempre su Skoda Fabia R5 soddisfatti della gara nonostante una doppia foratura lenta sulla sesta prova speciale.

Nono assoluto al suo debutto con una vettura di classe R5 il vicentino Luca Ferri con alle note Fabrizio Handel.

Decimo assoluto il trentino Luciano Cobbe con il veronese Fabio Turco su Skoda Fabia EVO R5.

Primi delle due ruote motrici, della classe R2C e diciottesimi assoluti il veronese Stefano Strabello con il bassanese Ivan Gasparotto con la Peugeot 208 R4 dopo anche in questo caso un’entusiasmante battaglia fino all’ultima prova con Andrea Stizzoli e Pozzan Valentina sempre su Peugeot 208 R2C.

Vittoria di Gruppo N per Ezio Soppa e Mauro Marchiori, ventisettesimi assoluti su Ford Fiesta.

Le premiazioni sono state anche l’occasione per conferire un giusto riconoscimento al presidente della Daytona Race nonché organizzatore di lunga data Dario Lorenzini, per il suo rientro in attività dopo un periodo di assenza.

Da sottolineare anche la stretta e rinnovata collaborazione con A.D.M.O. Veneto che tramite i suoi volontari ha fornito tutti i servizi inerenti i protocolli di sicurezza anti Covid-19 in tutti i punti nevralgici della manifestazione.

Ringraziamenti finali da parte degli organizzatori a tutti gli enti locali, i comuni, le Forze dell’Ordine, gli ufficiali di gara ed i volontari che hanno reso possibile l’organizzazione del 17°Benacvs Rally.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker