Home » Salita » Maxi Car Racing brinda il successo di Michele Camarlinghi alla Pedavena Croce d’Aune

Maxi Car Racing brinda il successo di Michele Camarlinghi alla Pedavena Croce d’Aune

L’azienda di Adriano Sartoni, griffe vestita dai migliori interpreti della velocità montagna, festeggia sul primo gradino del podio insieme a Michele Camarlinghi. Una prestazione impeccabile, quella del pilota pisano, al volante della Osella Zytek FA 30 Campione d’Italia.

Un rientro in grande stile, assecondato da un abbigliamento particolarmente congeniale ai brindisi da podio. Maxi Car Racing archivia l’ultimo appuntamento di Campionato Italiano Velocità Montagna con il successo più atteso, quello della Pedavena-Croce d’Aune ad opera del portacolori Villorba Corse Michele Camarlinghi, al volante di quella Osella Zytek FA 30 che ha letteralmente dominato sulle strade nazionali e continentali.

“Ho accusato un po’ di mancanza d’allenamento soprattutto durante le prove – ha dichiarato Camarlinghi – poi ho ripreso il ritmo, anche se sono consapevole che molto di più si potrebbe fare con un allenamento costante. Sono stati fondamentali i preziosi suggerimenti di Simone Faggioli personalmente al seguito della squadra”.

Per il pilota pisano, reduce da una stagione che lo ha visto “fermo ai box” a causa di inderogabili impegni lavorativi, la soddisfazione di aver posto il proprio sigillo sui chilometri delle dolomiti bellunesi e di poter convogliare con serenità le proprie energie fisiche e mentali verso la stagione sportiva 2012.

Non hanno deluso nemmeno gli altri piloti vestiti da Maxi Car Racing.

A partire da Vincenzo Conticelli, a proprio agio sulla Osella PA 30 dopo alcune variazioni nella scelta delle gomme ed in posizione d’onore finale.

Successo nel “CN” e quarta piazza assoluta per Francesco Conticelli, limitato da problemi di assetto sulla Osella PA 21 S.

Sfortunate le performance di Rino Tinella, fuori causa in Gara 2 con la Peugeot 106 e per il neo Campione Italiano E1 Italia Fulvio Giuliani, non partito a causa di problemi di natura meccanica.

Protagonista di una prestazione convincente è stata Elena Croce, al volante della Renault Clio RS. Per la “first lady” di casa Maxi Car Racing una seconda posizione tra le Racing Start decisamente positiva in proiezione futura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...