Home » Slalom » MEDICA: STUPEFATTO DA VAC ROBOTIC

MEDICA: STUPEFATTO DA VAC ROBOTIC

Il campione siciliano di classe E2SC-1400, decanta le doti di questo sistema di cambio al volante elettro-pneumatico, attribuendogli un ruolo importante nel conseguimento del suo titolo regionale del 2018.

Lo aveva scelto per il favorevole impatto umano lasciatogli dal suo creatore, lo aveva preferito agli altri sistemi sul mercato per le recensioni molto positive dei tanti piloti che lo avevano già acquistato nella sua Sicilia, lo ha montato per dimensioni e pesi contenutissimi rispetto a qualunque altro impianto simile.

Giuseppe Medica ha incrociato le proprie traiettorie con quelle del sistema Vac Robotic ormai più di un anno fa. Dopo questo periodo d’uso afferma che le sue aspettative siano state ampiamente superate, sebbene fossero già ben corroborate dai più che positivi test preliminari che aveva effettuato. Il fresco campione siciliano di classe E2SC-1400, individua proprio nel Vac Robotic uno dei fattori più determinanti per centrare la vittoria del titolo siciliano a birilli della litro e quattro, a bordo della sua Radical Pro Sport. Non solo la conquista dell’olimpo finale di categoria per lui, ma anche la soddisfazione stagionale di essersi inserito fra due più potenti sport 1600, nel podio assoluto di qualche gara.

Non esiste cambio o ausilio tecnico che possa vincere da solo le gare, ma il veloce ed incisivo Giuseppe Medica non ha dubbi nell’esaltare il ruolo di questo sistema elettro-pneumatico nel farlo guidare al limite fra le postazioni in piena fluidità: Vac Robotic è fantastico, perché ti permette di frenare fin dentro le birillate senza la minima esitazione. Credetemi. Non ho mai e dico mai avvertito il minimo tentennamento neanche sotto i più imponenti picchi di coppia motrice, né in salita e né in discesa di giri, che sono le fasi tipiche e ravvicinate degli slalom. Tu spingi, lui innesta. Amen. In qualunque condizione. A parte la precisione e l’implacabilità dei cambi marcia, un altro valore aggiunto è la possibilità di settare il sistema con molteplici regolazioni, semplicemente dal telefonino. Non devi avere rapporto diretto con il progettista, non devi telefonare a nessuno, se ti capita qualunque cosa o hai una necessità lo imposti autonomamente al volo, modifichi i settaggi, fai la diagnosi se serve e hai sempre quello che ti occorre. E ho ancora tante funzioni da utilizzare che non ho esplorato e che possono darmi quid aggiuntivi. Una ad esempio è fantastica e permette di regolarsi finanche la potenza del pistoncino d’innesto dell’attuatore..queste sono prerogative importanti, perché ti restituiscono grande serenità aggiuntiva, in quanto sai di poter essere completamente autonomo e di poterti cucire la macchina addosso esattamente come vuoi nei micro e nei macroaspetti. So che sono allo studio anche il settaggio del controllo di trazione e vari parametri. Erano contenti quelli che prima di me lo avevano montato e sono stato e sono ben contento io di promuoverlo. Vac Robotic è una scelta che consiglio vivamente, anche perché il sistema è veramente piccolissimo e leggerissimo. Lo puoi montare pure sulle Formula senza nessun problema, è spettacolare. In formato mignon e con un peso piuma, trovi veramente tanta tecnologia, affidabilità e semplicità di utilizzo e poi con Giosuè fai presto ad avere un ottimo rapporto, per cui davvero non ho alcuna controindicazione sull’adozione di questo cambio. Anzi!

Per info https://www.vacrobotic.it

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

NEW GENERATION RACING GUARDA AL 2019

Un momento conviviale come la cena di scuderia, occasione per rapportarsi ad un positivo 2018 ...