Home » Salita » MEGA 27: DALLA GENESI AL CIVM

MEGA 27: DALLA GENESI AL CIVM

Una più canonica Peugeot al tritolo doveva essere, una 127 dinamitarda è diventata. Di necessità, in Samo Competition hanno fatto virtù. Arriva la prima sfida a tonnellaggio per la compatta ed Antony Ilardo, chiamati a misurarsi con la platea sterminata del match tricolore di Gubbio e a seguire con quella dello slalom di Roccadaspide.

 

La scocca era già stata iniziata, i segni di lavorazione e l’installazione del roll bar a gabbia ne sono i segni indelebili. Ma il destino non voleva che la nuova compatta declinata a Silhouette made by Palma Campania, avesse il Leone della Peugeot sul cofano, ma solo sulla testata del propulsore. Con lo chassis francese, sebbene più leggero delle scocche delle utilitarie attuali, non si sarebbe raggiunto il peso di 580 kg ammesso dalle normative.

 

La concertazione fra Capitan Luigi Sambuco e Sgommotronik, vecchi e sgamati conoscitori delle  caratteristiche delle compatte da corsa, sanciva la necessità di cambiare orientamento. Occhio quindi a quella 127 vuota ed in perfetta forma che giaceva dall’altra parte del capannone, ideale per assolvere alla causa.

 

Iniziava così il lungo percorso portato avanti da Vincenzino Pagano e dai suoi adepti, avvinti ed entusiasti per la creatura che andava a nascere. Lavori invasivi che spaziavano dal pavimento delle vettura fino al frontale, forti delle possibilità di interpretazione quasi infinita data dal regolamento SH, per il quale si deve lasciare invariato soltanto lo skyline del parabrezza.

   

Antony Ilardo intanto, cantante neomelodico di successo, affilava la propria guida con diverse partecipazioni estemporanee, bagnate anche col successo della vittoria di classe al Super Master Racing di Sarno, alla guida di una Radical SR4 dell’AutoSport Sorrento. Dopo vari test in pista dall’esito molto premiante per vettura e pilota, la Mega27 ed il suo padrone sono ora pronti alla platea dell’ItalSalite, perlopiù partendo dalla comnitiva sconfinata di driver del Trofeo Fagioli di Gubbio. Subito dopo, la Mega27 arricchirà il carnet di eventi già ricco dello slalom tricolore di Roccadaspide, in programma nel secondo week end di settembre e a guidarla sarà Luigi Sambuco.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Il Dragone ATS torna in pista con una nuova macchina da corsa leggera e davvero potente

Fedele alla sua storia e alle sue origini, ATS Corsa, la nuova divisione di ATS ...