Home » Rally » CIWRC » MENEGATTI CHIUDE IN ANTICIPO L’AVVENTURA CIWRC

MENEGATTI CHIUDE IN ANTICIPO L’AVVENTURA CIWRC

Il pilota di Zanè, dopo aver dato forfait ad Alba, non salirà sulla pedana di partenza del San Martino di Castrozza, ultimo atto della serie, complice un infortunio.

Zanè (VI), 11 Settembre 2019 – Si conclude prima del previsto, con uno sgambetto della dea bendata, il programma nel Campionato Italiano WRC di Paolo Menegatti, il quale non si presenterà ai nastri di partenza del Rally San Martino di Castrozza.

L’ultimo atto della serie tricolore, in programma per i prossimi 13 e 14 Settembre, non vedrà al via il pilota di Zanè, a causa di un infortunio avvenuto in seguito ad una caduta in allenamento.

“Ci tenevamo ad essere al via del San Martino di Castrozza” – racconta Menegatti – “ma, nonostante fossimo consapevoli che l’obiettivo della Michelin Rally Cup era diventato quasi una missione impossibile, ci sarebbe piaciuto chiudere il Campionato Italiano WRC con un bel piazzamento. Purtroppo la sfortuna ci ha visto benissimo. Durante una sessione di allenamento in bicicletta sono stato protagonista di una caduta. Mi sono rotto il tendine di una mano e, di conseguenza, non potremo essere al via in Trentino. Ci dispiace davvero tanto. Un peccato per tutta la famiglia di Jteam e per tutti i nostri partners. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno dai.”

Una stagione non facile, quella del portacolori del sodalizio bassanese Jteam, presentatosi al debutto in classe R5, dopo aver firmato due titoli consecutivi nell’ambito della S1600.

Un avvio molto positivo, in quel del Rally Mille Miglia, non aveva comunque distolto il pilota vicentino dall’intento iniziale, quello di maturare esperienza, assieme a Christian Cracco, su una vettura a lui inedita, la Skoda Fabia R5 del team MS Munaretto.

“Seppure al Mille Miglia sia andata oltre le aspettative” – aggiunge Menegatti – “sapevamo che la lotta in R5 sarebbe stata di altissimo livello. Abbiamo vissuto una prima metà di annata abbastanza tribolata sino al Rally della Marca dove ci siamo rilanciati nella rincorsa alla Michelin Rally Cup. Mancavano due gare al termine, Alba e San Martino di Castrozza, ma la mia vera vittoria la ho ottenuta, assieme alla mia compagna Laura, quando è nata Adele, la sorellina di Emma. Abbiamo quindi saltato Alba ed il treno della Michelin Rally Cup è andato.”

Una classifica, quella del fornitore di pneumatici francese, che attualmente vede Menegatti al terzo posto, accusando un ritardo di venti punti da Carella e tredici da Bizzotto.

Seppure la matematica lo tenesse ancora in gioco il vicentino pensa già ad un 2020 nel quale vorrà tornare protagonista di livello, traendo il massimo possibile da questo apprendistato.

“Onestamente non ci aspettavamo di poter lottare per un titolo quest’anno” – conclude Menegatti – “e visto come si erano messe le cose dopo il Marca possiamo dire che siamo comunque soddisfatti di questa prima stagione, di rodaggio, in classe R5. Siamo a Settembre e si farà presto ad arrivare a fine anno. Il nostro obiettivo, assieme ai nostri partners ed a Jteam, sarà quello di lavorare sodo e di presentarci competitivi al via della prossima stagione 2020.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Suzuki Rally Cup Girone WRC | Rallye San Martino di Castrozza e Primiero: una gara e due vincitori

Il sesto round della serie monomarca di Suzuki Italia è stato vinto dall’equipaggio svizzero della ...