Cronoscalate

Merli 2° assoluto nella 67ª Trento – Bondone

Il pilota ufficiale Osella Christian Merli conquista il secondo posto assoluto nella 67ª edizione della cronoscalata più bella d’Europa, la Trento – Bondone.


Gara organizzata dalla Scuderia Trentina in collaborazione con l’AC di Trento. Il portacolori del Team Blue City Motorsport stacca il miglior tempo di sempre in 9’19”64. Il duello tra i big del Campionato Europeo della Montagna continua. Tre vittorie per il driver trentino ed altrettante per il fiorentino. Entrambi vincono il proprio Gruppo e viaggiano a braccetto ex equo con 150 punti. Non solo, ma Christian intasca 15 punti per il tricolore ed è ora a a soli quattro punti dal leader Scola.

L’università delle cronoscalate
Start da Montevideo ed arrivo a Vason dopo 17,300 chilometri ed aver affrontato 42 tornanti e 180 curve.

Le prove
Nell’unica manche di prove ufficiali, il miglior tempo è di Simone Faggioli al volante della Norma M20 FC in 9’18”38. Alle sue spalle Christian Merli con l’Osella FA 30 Fortech staccato di 5”52. Prova che si è conclusa alle 16,30 a causa di incidenti che hanno costretto la Direzione Gara a sospendere più volte la manche. 

Christian un commento sull’unica salita di prova disputata
“Peccato non poter disputare la 2ª manche di prove, dove avrei potuto verificare le modifiche necessarie per lottare con Simone. Set up che userò in gara con tutte le incognite. Il regolamento è così e lo rispetto. Ovviamente il secondo passaggio ci avrebbe aiutato moltissimo”.


La gara 
Il pilota della Scuderia Vimotorsport è secondo assoluto, 1° tra le E2 SS, dopo aver abbassato il crono di 4” rispetto alle prove.

L’intervista dopo gara a Merli
“Ovviamente è mancata la seconda sessione di prove di sabato. Abbiamo apportato delle modifiche, che si dovevano testare nella seconda manche di prova. Oggi, la vettura pattinava molto sui tornanti. Si poteva fare qualcosa di meglio, sicuramente, ma il tempo di Simone è davvero fantastico e mi complimento con lui. Comunque sono contento, perché ho fatto registrare il mio miglior crono di sempre nella gara di casa. Un test in più fatto alla vigilia ci avrebbe sicuramente aiutato a migliorare la performance. Cosa ci manca per vincere? La Trento – Bondone è una gara lenta, se non esci veloce dai tornati perdi parecchio. La chiave è lì. Ora ho comunque due obiettivi importanti da raggiungere, la vittoria finale del campionato italiano ed europeo. Vado avanti gara dopo gara, soddisfatto di quanto sono riuscito a fare fino ad ora”.

Il podio
1° Faggioli (Norma M20 FC) in 9’00”52, 2° Merli (Osella FA 30 Fortech) a 19”12, 3° Degasperi (Osella FA 30 Zytek) a 42”61

Il calendario CEM
23 aprile – Rechbergrennen (Austria), 7 maggio -38ª Rampa Internacional da Falperra (Portogallo), 14 maggio – 46ª Subida al Fito (Spagna), 4 giugno – Ecce Homo Sternberk (Repubblica Ceca), 11 giugno – ADAC Glasbachrennen (Germania), 2 luglio – 67ª Trento Bondone (Italia), 16 luglio – Limanowa (Polonia), 23 luglio – 34ª Dobsinsky Kopec (Slovacchia), 13 agosto – 57ª Course de Côte du Mont Dore (Francia), 20 agosto – 74ª Course de Côte de Saint Ursanne (Svizzera), 3 settembre – 23ª GHD Ilirska Bistrica (Slovenia), 17 settembre – 36ª Buzetski Dani (Croazia)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker