Home » Salita » MERLI SPOSA ZYTEK: BYE BYE RPE

MERLI SPOSA ZYTEK: BYE BYE RPE

Il campione trentino cede il motore Rpe delle ultime stagioni e adotta il cuore originario del progetto Fa. Pesi e differenze in gioco dei due propulsori inglesi.

L’annuncio di vendita non è di quelli normali, se a farlo è il vice campione europeo ed il più caino antagonista, in senso sportivo, di Mister 21 titoli.

Tale Christian Merli.

Immortalato da più di un angolazione, il V8 inglese in vendita è chiaramente quotato come special unit, dotato com’è di alberi a camme, testate, valvole e pistoni speciali. Non mancano le raccomandazioni per l’uso di una determinata linea di scarico e quelle per le ore di manutenzione, fissando anche il tetto revisione in ore di funzionamento ed indicando il delta temporale di lavoro già effettuato.

received_10209149596474308Se i manovellismi sono decisamente special, anche il programma 2017 evidentemente lo è.

Così come il prezzo: 35 mila euro sul banco e resta sempre l’amicizia..

La sbarra è su ed il semaforo è quindi green per l’agognato Zytek da combattimento, così da essere più vicino alle Norma dell’altra parte del fiume.

Mentre il propulsore Rpe stacca circa 106-107 kg alla bilancia con scarichi in acciaio ed un paio in meno con quelli in titanio, lo Zitek segna quota 135 : entrambe le masse indicate sono comprensive di accessori.

Nessun particolare problema per Merli: sebbene lo Zytek risulti più alto alla mezzeria per la maggiore estensione verticale dei corpi farfallati, serve ricordare che fu proprio con questo motore che nacque la Fa30.

E che fu quindi il cuore Rpe (Radical Performance Engine), ad essere immigrato di lusso nel vano motore dell’Osellona.

Un cuore ricavato da un doppio motore Hayabusa accoppiato, quindi di estrazione motociclistica. Un paio di preparatori, uno italiano ed uno inglese, restano fermamente convinti che con una sagace e metodica preparazione, questo propulsore non abbia però nulla da invidiare a nessun altro V8 del circus.

Merli, Faggioli e Scola, con le differenze di step proprie, avranno quindi nel 2017 la stessa power unit di base.

I cannoni a tre colori insomma, son già saturi di polvere.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...