Home » Pista » Michele Beretta al Nurburgring sull’Audi R8 del team Phoenix Racing

Michele Beretta al Nurburgring sull’Audi R8 del team Phoenix Racing

Archiviata la positiva esperienza di Bathurst ed ufficializzato il programma nella European Le Mans Series, Michele Beretta è lieto di annunciare che sarà in pista anche con il team Audi Sport Phoenix Racing in tre appuntamenti della Nürburgring Langstrecken-Serie (conosciuta fino allo scorso anno con il nome di VLN) e alla prestigiosa 24 Ore del Nürburgring.

Michele sarà di scena nella serie tedesca, che ha come grande palcoscenico l’insidiosissimo tracciato del vecchio Nürburgring: sugli oltre 22 chilometri dell’ “Inferno verde” il lecchese si preparerà con due gare di 4 ore, in vista dell’appuntamento clou, la 24 Ore in programma nel weekend del 25-26 Aprile.

Nei tre appuntamenti Beretta si alternerà al volante dell’Audi R8 LMS GT3 con il tedesco Kim-Luis Schramm e il francese Jules Gounon, ai quali si aggiungerà l’inglese Tom Blomqvist in occasione della 24 Ore. L’impegno nella serie teutonica è, al pari di quello in Le Mans Series, di assoluto rilievo, anche in considerazione del fatto che la vettura ed il supporto tecnico sarà garantito da un top team, Phoenix Racing, che gode di un rapporto privilegiato con Audi Sport.

“Abbiamo iniziato la preparazione per la 24 Ore del Nürburgring lo scorso anno, partecipando a tre gare del VLN e disputeremo altre due gare quest’anno – commenta Beretta – Per correre su questo circuito speciale è necessaria un’apposita licenza, che si ottiene iniziando con uno specifico corso teorico, guidati da istruttori esperti che ti svelano le insidie di questa pista unica, per poi arrivare a guidare da soli. Inoltre, prima di poter guidare una vettura GT3 è necessario aver tagliato il traguardo di almeno due gare del VLN con un minimo numero di giri percorsi, con delle GT di categorie inferiori.”

Questo dà un’idea di quanto sia difficile e selettiva la pista del vecchio Nürburgring nella quale, tra sali scendi mozzafiato, si tengono velocità medie sul giro superiori ai 200 kmh, con vie di fuga quasi inesistenti rispetto ai moderni tracciati di F1.

“La gara principale è la 24 Ore del Nürburgring e le gare precedenti servono da preparazione – continua il pilota di Ello – Potendo svolgere pochissimi test qui, il modo migliore per prepararsi è quello di disputare il campionato che si svolge esclusivamente su questa pista. É perfetto per questo scopo ed è estremamente combattuto visto il grande interesse che case costruttrici tedesche rivolgono a questa serie. La squadra ha la sede di fronte al circuito e da anni è il team di punta di Audi al Nordschleife; é una pista che richiede una messa a punto delle vetture molto speciale, viste le altissime velocità medie, le sconnessioni e i saliscendi continui nonché la variabilità delle condizioni meteo. É un team molto professionale e ben organizzato, con il quale, da subito, si è creato un ottimo feeling. Sono molto contento di questo programma che va a completare un 2020 che si preannuncia entusiasmante. Da domani i primi test in pista al Paul Ricard per la Le Mans Series e prestissimo anche i primi test con Audi.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

CHALLENGE FORD MPM | Un Trono Per Cinque

La sfida per il titolo 2020 del Challenge Ford MPM riparte da Varano. Con il ...