PISTA

MICHELE FATTORINI: “LOLITA CRESCE BENONE”

Unico a stare sul passo dei 54” a Sarno a dispetto delle notevoli dimensioni della vettura e della durezza della sterzata, il pilota umbro esalta il lavoro del team Dalmazia sulla potente Lola 3000 FA30-style, protesa ad un 2022 di alto livello. 


SARNO- Come tutti i 94 partecipanti ha girato meno di quanto fosse previsto, a causa dell’interruzione anticipata per il terribile crash occorso nella seconda finale della Asso Minicar, ma le indicazioni scaturite della sessioni completate sulla Lola tremila di Lucia Scaramella, sono state ampiamente positive. 

Prima dello stop anticipato del Super Master Racing, il pilota umbro è stato l’unico a segnare dei crono inferiori ai 55 secondi, sua performance esclusiva nella tre giorni sul Circuito Internazionale di Napoli. All’interno delle tornate sulla pista campana da 1,95 km, Fattorini ha riscontrato ulteriori positive sensazioni di crescita della tre litri di casa Dalmazia dopo quelle già registrate al Trofeo Nappi, corso sulla stessa pista appena tre settimane prima. 

MICHELE FATTORINI: “LOLITA CRESCE BENONE”

Lo sviluppo di Lolita sta quindi procedendo correttamente, in vista di un 2022 che dovrà essere quello della consacrazione ad alta quota della pregiata monoposto inglese, dotata di telaio in compositi, dell’ultimo potente step del cuore Zytek concepito dallo specialista Renato Armaroli e vestita con delle cover simili nel profilo a quello della celeberrima FA30 di casa Osella, race car posseduta dal driver di Orvieto nel recente passato. 

Team e pilota, professano quindi una buona dose di fiducia per le prestazioni già espresse e per le potenzialità residue ancora da esplorare per la prossima stagione. 


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker