TCR ITALY

Michele Imberti, campione del TCR Italy DSG

Bergamasco, 23 anni, ha conquistato il tricolore con una CUPRA di Elite Motorsport alla seconda stagione in pista dopo un esordio nei rally. “Ora punto al titolo nel TCR Italy con una sequenziale”, annuncia Imberti.


Michele Imberti è il primo campione italiano TCR Italy DSG: da quest’anno, infatti, il campionato turismo nazionale assegna anche un titolo ai piloti che si sfidano al volante delle vetture TCR dotate di cambio non sequenziale.

Al volante della CUPRA di Elite Motorsport, il 23enne bergamasco ha siglato un ruolino di marcia vincente mettendo a segno cinque successi e cinque secondi posti e soltanto due battute a vuoto, dovute entrambe ad un contatto.

Michele Imberti ha così concluso la stagione in vetta alla classifica del TCR DSG, con 9 punti di vantaggio sul primo dei suoi avversari, Matteo Poloni su Audi. Imberti ha ben figurato anche nella classifica generale, piazzandosi settimo assoluto.

Michele come valuti la tua stagione?


“In crescendo. Era partita bene con la vittoria alla prima gara al Mugello, ma in gara2 avevo fatto uno zero per un’uscita. Poi abbiamo migliorato sempre la macchina e il feeling”.

Quanto sei soddisfatto di aver vinto il titolo italiano?

“Moltissimo: vincere il titolo è una soddisfazione enorme, anche perché dopo la gara di Monza avevo temuto di non farcela. Sono molto contento anche per mio papà, che mi segue sempre. E’ grazie a lui che corro. E anche per il mio amico Roberto Di Lallo, che era il mio navigatore quando correvo nei rally: è venuto a tutte le gare ed ho sempre chiesto che in radio con me ci fosse lui, e  non l’ingegnere”.

Qual è stata la gara più bella quest’anno?

“Se posso, non ne sceglierei solo una. Sicuramente mi è piaciuta molto la trasferta di Vallelunga dove ho messo a segno la doppietta, ma anche le due di Imola, con una vittoria e un secondo posto ad agosto e due secondi posti nell’ultima, che però mi sono valsi il titolo”.


 Come hai iniziato a correre?

“Con il kart. Poi ho deciso di provare una macchina: ho cominciato con la Nascar al Motorshow di Bologna, poi ho fatto qualche gara di rally e infine l’anno scorso ho disputato tutto il campionato italiano TCR DSG Endurance su una Golf, vincendo il Trofeo Volkswagen”.

Perché sei passato dai rally alla pista?

“Avevo iniziato con i rally seguendo il mio amico Roberto (Di Lallo, ndr), però poi ho capito che preferisco la pista”.

Allora l’anno prossimo ti rivedremo in pista?

“Sì, punto a fare ancora il TCR Italy e la prossima stagione voglio cimentarmi con una vettura sequenziale. L’obiettivo sarebbe ripetere il risultato di quest’anno, ma mi rendo conto che la concorrenza è agguerrita. Però darò il massimo”, conclude Michele Imberti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker