CIS

Michele Puglisi, su Radical SR4 Suzuki, vince lo Slalom Città di Loceri

Il giovane pilota siciliano mette la sua firma sulla prima gara valida per il Campionato Italiano Slalom di scena in Sardegna. Seconda piazza per il veterano della disciplina, il pluricampione campano Luigi Vinaccia su Osella PA 9/90 Honda. Gradino più basso del podio, complice il maltempo che ha condizionato la competizione, per Salvatore Venanzio al volante della sua Radical SR4 Suzuki. Nonostante la pioggia, grande successo di pubblico tornato, finalmente, ad applaudire i propri beniamini lungo il percorso.


Nella prima domenica di maggio che ha visto la Sardegna fare da palcoscenico su cui il Campionato Italiano Slalom 2022 ha messo in scena il suo debutto stagionale, Michele Puglisi, su Radical SR4 Suzuki, vince lo Slalom Città di Loceri. “Sono contentissimo”, dichiara il vincitore a fine giornata.

“Questo risultato, se vogliamo in parte fortunato, compensa tutte le sfortune della passata stagione e, in fondo, credo di essermelo meritato”.

Il giovane pilota siciliano sale sul gradino più alto del podio allestito nella centrale piazza del paese dell’Ogliastra con il tempo di 2’54” e 4 centesimi fatto siglare al termine della prima manche. L’unica da lui corsa lungo i 3900 metri del percorso di gara prima che a prendersi il ruolo della protagonista fosse la pioggia.

Una pioggia fine che, dopo la prima gara di giornata contro le lancette del cronometro, ha condizionato e accompagnato, a tratti interrotta dallo spuntare del sole, l’intero svolgersi dalla competizione. Con il miglior tempo in tasca, Michele Puglisi è stato spettatore, molto interessato, degli altrui tentativi di provare a ribaltare la classifica nonostante la pioggia e il fondo stradale sempre meno performante. Il primo a provarci, fino all’ultimo metro dell’ultima salita, è stato Salvatore Venanzio. Il campione campano, velocissimo nella prima manche al volante della sua Radical SR4 Suzuki, paga lo sfioramento di un birillo in una delle dodici postazioni di rallentamento lungo il percorso. Una sbavatura che gli costa il primo posto e che lo fa scivolare in terza posizione dopo il primo passaggio sui quasi quattro chilometri contro il tempo. Una terza posizione che resterà tale fino alla fine nonostante la vittoria, vana, al termine di ognuna delle due successive salite.


“Peccato per quel birillo perché la vettura era davvero perfetta”, commenta Venanzio ai margini della cerimonia di premiazione. “Il grande lavoro sugli assetti fatto alla viglia ha dato i risultati sperati e il risultato finale è solo un dettaglio. Certo, avrei preferito vincere ma questo terzo posto, e il modo in cui è arrivato, mi dice che sono sulla strada giusta per guardare all’obiettivo grosso di un campionato lunghissimo e appena cominciato”.

Tra Michele Puglisi e Salvatore Venanzio, seconda posizione per Luigi Vinaccia. Il campione campano, in gara a Loceri al volante di una potente Osella PA 9/90 Honda, sale sul podio con il tempo della prima manche che vale 174,45 punti e la soddisfazione della conferma di un ruolo da protagonista nella recita del copione – l’ennesimo in una lunga carriera impreziosita da quattro titoli assoluti – del campionato italiano di specialità. Ad inseguire il podio finale sono due piloti al via su Formula Gloria. Il primo, il vincitore del Gruppo VST, è Enrico Piu; il secondo è Pier Raffaele Marcello che ha sollevato il trofeo Memorial Sergio Murru riservato al migliore in classifica tra piloti della Ogliastra Racing. Gianluca Miccio, sesto assoluto, è tra i pochi capaci di migliore la propria classifica dopo la prima manche nella quale, con la sua Radical SR4 Suzuki, aveva mandato per aria tre birilli pagando trenta punti di penalizzazione. Dietro di lui si piazzano, nell’ordine, Fabio Angioj su Radical Motorsport, Roberto Vacca su Radical SR4 Suzuki e Roberto Idili, il vincitore della passata edizione dello slalom ogliastrino, autore della nona prestazione assoluta di giornata su Kawasaki I.R. Sport.

Chiude la top ten della classifica assoluta dello Slalom Città di Loceri Antonio Satta su kart cross. Paolo Angius, undicesimo assoluto, vince con la sua Renault 5 GT il Gruppo E1 Italia imitato, in Gruppo Speciale Slalom, da Ignazio Concas, sedicesimo su Renault Clio, e da Luigi Lai, diciannovesimo su Fiat 126, in Gruppo E2 SH. Parlano francese il Gruppo A, il Gruppo N e il Gruppo Racing Start Plus. Nel primo ad avere la meglio sugli avversari è Matteo Priola su Peugeot 205; nel secondo la coppa va a Gianmichele Cossu su Peugeot 106; nel terzo a Fabrizio Monne su Citroën C2. Vittoria tra le Racing Start per Francesco Fois in gara a Loceri su Mini Cooper S. Patrizia Melis, su Ford Escort Gruppo N, conquista il primo posto della classifica femminile dello Slalom Città di Loceri davanti a Cristina Ruggiero su Citroën C1.

Articoli correlati

Back to top button