Home » Slalom » MIGLIONICO: LA QUARTA E’ DI CASA

MIGLIONICO: LA QUARTA E’ DI CASA

Il driver potentino vince il locale Slalom di Pignola e fa poker nei successi stagionali. Secondo un ottimo Vinaccia e terzo Castellano. Out la terza manche per il meteo avverso.

Avrebbe volentieri barattato una delle due vittorie extra Tricolore Slalom, per metterla nel carniere del Cis. Ma, a dispetto dell’ultima parte del Campionato che non lo ha visto protagonista come nella prima, l’annata di Saverio Miglionico resta di quella da ricordare con nostalgia, con una doppia coppia di vittorie prestigiose.

img-20161025-wa0025Dopo essere uscito dai giochi tricolori nell’ultima di Serrastretta, al potentino rimaneva l’ambizione feroce di vincere la gara di casa. La missione è stata portata a compimento, ma è stato tutto meno che facile.

Il meteo invernale, aggiungeva difficoltà ad una gara che aveva di suo, nel parco partenti di livello, la sua principale difficoltà.

Pronti-via e malgrado la strada impantanata, c’è chi sceglie le slick, come il vincitore finale. Vinaccia si affida alle Rain nella doppia salita, mentre la terza sarà castrata per il meteo. Proprio il veterano di sant’Agata, con la sua candida Osellona, piazza un’altra zampata nella seconda salita e si arrampica fino a 165,14, che gli frutterà un altro positivo secondo posto dopo quello tricolore di Serrastretta. Miglionico però si gioca l’ultima carta del mazzo, quell’orgoglio di voler vincere davanti alla propria gente e stacca un eccellente 163,28, che rimane il miglior risultato di giornata. Neanche un altro svelto veterano di lungo curriculum come Salvatore Castellano infatti, riesce a tendere lo sgambetto al padrone di casa, fermandosi a 167,94.

Giù dal podio, a ridosso dello scalone più basso, troviamo lo Sceriffo Cataldo Esposito con la Sr4-1600 dell’AutoSport Sorrento, mentre Luigi Sambuco, ancora in modalità abbondantemente sperimentale con la sua Rebo2000, ha chiuso al quinto posto. Per lui la barchetta è oggi un laboratorio su cui accumulare km, in attesa degli alleggerimenti, del nuovo motore e dell’assetto definitivo, adeguato alle nuove Avon radiali, ben diverse da quella a tele incrociate per la quale era stata concepita al tempo la macchina.

A soli 10 centesimi dal campione di Palma Campania si è fermato Carmine Coviello, sulla Viktor P12. A chiudere la Top ten di giornata, settima piazza per Pasquale Allocca su Fiat 500 classe S2, ottava per Bernardino Vaccaro su Peugeot 106-proto classe P2, nona per Melchior Gentile su Peugeot 205 E1-2000, decima per Valerio Magliano su Renault 5 Turbo classe S7.

Così il vincitore Saverio Miglionico: Sono ovviamente contentissimo per la vittoria, perché per quanto tu possa vincere in giro, farlo a casa tua ha sempre un altro sapore. Ho dovuto prendere molti rischi perché i rivali erano veloci e fino alla fine non ti lasciavano mai tranquilli. La strada era molto scivolosa ed il meteo ha cambiato spesso copione, io però ho deciso di affidarmi alle slick ed alla fine sono riuscito a centrare il miglior risultato possibile. Ringrazio tutti quelli che mi hanno aiutato e mi aiutano, da mio fratello in poi. Sono felice, davvero.

Francesco Romeo 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

PORCARO RAGAZZO DI CALABRIA

Contagiato da Roberto Megale e Ninni Fossato, il giovane reggino ha colto ottimi risultati in ...