Home » Rally » CIR » MM MOTORSPORT AL “VIA” DEL TUSCAN REWIND: OBIETTIVO PODIO TRICOLORE DUE RUOTE MOTRICI
MM MOTORSPORT AL “VIA” DEL TUSCAN REWIND: OBIETTIVO PODIO TRICOLORE DUE RUOTE MOTRICI

MM MOTORSPORT AL “VIA” DEL TUSCAN REWIND: OBIETTIVO PODIO TRICOLORE DUE RUOTE MOTRICI

Il team lucchese chiamato all’ultimo impegno del Campionato Italiano Rally, in programma questo fine settimana sulle strade della provincia di Siena. L’occasione per confermarsi sul podio del Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici con Davide Nicelli e la Peugeot 208 R2B “gommata” Pirelli.


Confermarsi protagonista a livello nazionale, assecondando al meglio le aspettative del proprio portacolori. Questo l’obiettivo espresso da MM Motorsport a pochi giorni dallo “start” del Tuscan Rewind, appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Siena. A difendere i colori della struttura lucchese – sul sedile della Peugeot 208 R2B “gommata” Pirelli – sarà Davide Nicelli, al centro di una programmazione articolata sulla partecipazione al Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici, contesto che assegnerà le posizioni di vertice sugli sterrati toscani.

Ad affiancare il pilota pavese sarà ancora Alessandro Mattioda, con i colori della scuderia Maranello Corse a fare sfoggio sulla vettura. “L’obiettivo prefissato è quello di porsi in evidenza nel contesto dedicato alle due ruote motrici – il commento di Davide Nicelli – rivolgendo la nostra attenzione al podio ma, soprattutto, cercando di giocarsi al meglio le carte nel Trofeo Peugeot che, al momento, ci vede in terza posizione”.

Per Davide Nicelli, il Tuscan Rewind rappresenta una valida occasione per concludere degnamente la stagione sportiva 2020, in un contesto già affrontato negli ultimi due anni e che gli ha già garantito buoni risultati. Il Tuscan Rewind, nella sua versione valida per il Campionato Italiano Rally e Campionato Italiano Rally Terra, coprirà la lunghezza di novantadue chilometri cronometrati, espressi dalle prove speciali “Castiglion del Bosco”, “La Sesta” e “Torrenieri-Badia Ardenga”, ognuna da ripetere tre volte.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Stefano Peletto: “Nella prima prova abbiamo compromesso la gara. Abbiamo comunque fatto una gara in ...