CRONOSCALATE

MOTORSONDAGGIO: IL POPOLO DA CORSA VUOLE I 3000 LIBERI

Vittoria netta per i motoroni della Top Class del Civm, assoluti egemoni nel gradimento degli appassionati. Secondo posto per i propulsori CN, al polo opposto per caratteristiche. Duemila V8 e Turbo e derivati dal TCR, sono invece molto poco apprezzati. I dettagli. 


Nessuno tocchi i motoroni da 500 cv delle vetture SS ed SC di massima taglia. Il sondaggio che tanta migliaia di voti ha catturato presso i nostri lettori, ha restituito un verdetto perentorio ed inappellabile: la maggior parte dei cultori delle gare in salita non vuole rinunciare al sound ed alle emozioni dei propulsori più potenti e musicali, che catturano le sensazioni più genuine e veraci dell’umanità da corsa. 

Il 47% di voti a favore su sette opzioni utili, dice tutto con due cifre. 

MOTORSONDAGGIO: IL POPOLO DA CORSA VUOLE I 3000 LIBERI

Seconda piazza per i propulsori CN, fermi al 19% , all’antipodo per concezione tecnica a causa della loro stretta derivazione dalla produzione di serie. Segno che presso gli appassionati, convivano due correnti di pensiero prevalenti quanto diametralmente opposte, ma radicate molto più delle altre.

Consensi ancora molto tiepidi per i duemila a frazionamento libero, premiati con l’11% appena di preferenze. 


I V8 duemila all’orizzonte non sono stati ancora ben decifrati dal pubblico, che si riserva evidentemente di vederli in azione nel corso del prossimo anno di corse. Come in fondo è giusto che sia. 

MOTORSONDAGGIO: IL POPOLO DA CORSA VUOLE I 3000 LIBERI

Stessa ridotta percentuale di voti è stata riconosciuta ai motori turbo più liberi, come quelli ammessi in Francia: il sospetto è che la gente da corsa non voglia rinunciare alla musicalità dei cuori atmosferici da tre litri, preferita rispetto alle pur straripanti prestazioni dei propulsori sovralimentati più liberi, come quello in uso al talento transalpino Geoffrey Schatz. 

Quote minoritarie invece, del tutto trascurabili, per i cuori tremila flangiati, inclusi nella lista delle opzioni del sondaggio per non disperdere il capitale tecnologico ed economico acquisito in questi anni di motori tre litri, pur calmierando costi e prestazioni. 

Una soluzione questa, che evidentemente non convince il pubblico. 

Fanalini di coda i motori turbo flangiati fino a 2000 e quelli derivati dal TCR, questi ultimi rimbalzati come possibile configurazione tecnica per il futuro. Cinque e quasi quattro per cento appena di voti, per due soluzioni considerate per nulla interessanti dal nostro parterre di votanti. 


MOTORSONDAGGIO: IL POPOLO DA CORSA VUOLE I 3000 LIBERI

La sentenza ha un filo comune chiaro: la gente ama ancora molto i motori aspirati e non vuole rinunciare al loro sound ed all’estensione della loro erogazione, ben più ampia ed emozionante dei pur potentissimi motori turbo attuali. 

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker