ERC

MOVISPORT DA TOP TEN ALLE AZZORRE: SCANDOLA E FAPPANI SESTI ASSOLUTI

Nuova prova di forza del veronese, al debutto nella gara, come al solito rivelatasi insidiosa e selettiva.


Questo fine settimana Gilardoni torna ai rallies con il Rally del Ticino, dove correrà affiancato dalla moglie.

Un altro fine settimana di grande lavoro e di soddisfazione, per Movisport, quello appena passato. 

Umberto Scandola, ancora con Danilo Fappani al fianco, ha messo a segno un risultato di alto livello alla Isole Azzorre, quinta prova del Campionato Europeo (ERC), su terra. Per lo scaligero era la prima volta, sugli sterrati delle isole portoghesi dell’Atlantico, impegno che hanno onorato al meglio possibile con la sesta posizione assoluta, risultato di pregio.

La gara si è subito rivelata più dura e selettiva del previsto, per i protagonisti del FIA ERC. Nella prima giornata la pioggia ha reso le veloci strade dell’isola fangose e la nebbia a sprazzi ha condizionato le prestazioni degli equipaggi. Tanti hanno commesso degli errori e uscite di strada. Scandola e Fappani sono partiti accorti cercando di evitare le insidie di un rally per loro sconosciuto, rimanendo però sempre nella top ten. Successivamente nella ripetizione delle prove hanno alzato il ritmo rimanendo vicino ai migliori piloti ufficiali e già nell’ultima prova serale il pilota veronese ha fatto segnare un terzo tempo assoluto. Dopo le prime sei prove speciali affrontate con regolarità la Hyundai i20 gestita da S.A. Motorsport si è ritrovata al termine della prima tappa in ottava posizione, conquistando i primi punti del weekend.


Sabato si sono disputate le restanti sette prove speciali del rally:sotto un cielo serenoe con delle condizioni più favorevoli, è stato possibile aumentare il ritmo senza rischiare troppo e in rapida sequenza è arrivato un 7°, un 6°, due 5° e tre 4° posti assoluti. Grazie a questo ruolino di marcia l’equipaggio di Hyundai Rally Team Italia ha concluso al sesto posto assoluto.

Umberto Scandola. “Sono abbastanza soddisfatto perché abbiamo migliorato anche se non ho ancora il giusto feeling su queste prove, perché è la prima volta che le affronto. Specialmente il primo giorno abbiamo cercato di limitare i danni e siamo sempre stati concentrati per non commettere grossi errori con delle condizioni meteo complicate. Poi sabato la situazione è migliorata, ho iniziato a guidare più sciolto e sono usciti buoni tempi che mi fanno guardare con ottimismo al futuro. La vettura è stata perfetta per tutto il weekend e devo ringraziare i miei tecnici e le gomme Pirelli che ci hanno assistito al meglio. Abbiamo ancora parecchio da scoprire, ma l’esperienza maturata nella prima parte dell’anno sarà molto utile per le ultime gare della stagione e per i programmi futuri che affronterò assieme a tutta la squadra”.

Il prossimo appuntamento europeo per Scandola sarà ancora in Portogallo, sulla terra del Rally Serras de Fafe e Felgueriras l’01-03 ottobre.

Nel fine settimana passato era tornato anche il “tricolore WRC”, con Ivan Ferrarotti, Fabio Grimaldi e la loro Skoda Fabia R5, impegnato al celebre Rallye San Martino di Castrozza in Trentino, penultima prova del Campionato. Il reggiano ha chiuso in undicesima posizione, gravitando costantemente nelle posizioni da top ten con una prestazione regolare.

“TICINO” PER GILARDONI, CHE TORNA AI RALLIES E TENTA IL POKER, AFFIANCATO DALLA MOGLIE


In “riposo” dalle fatiche del Trofeo Lamborghini “Europa”, dove comanda con autorità la classifica, l’italo svizzero Kevin Gilardoni torna ai rallies e lo farà questo fine settimana in occasione della gara a lui amica, al 23° Rally del Ticino, a Lugano, che disputerà con una Skoda Fabia R5, affiancato da Chiara Giardelli, sua moglie. Notizia nella notizia, quindi, per una partecipazione che sarà sicuramente sotto i riflettori, avendo vinto la gara per tre edizioni, 2016,2017 e 2018.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker