CIAR

MOVISPORT IN FORZE AL RALLY ACI MONZA, ULTIMA DEL TRICOLORE RALLY

Saranno sette, i portacolori al via. Assente Giandomenico Basso, consolidato secondo in classifica, per la scuderia reggiana saranno in gara altri validi portacolori, come Enrico Brazzoli che dovrà suggellare il titolo “over 55”,  poi anche Emanuele Dati, in cerca della top five finale e rientra Luigi Ricci, esperto terraiolo.

Al via il “pistard” Gilardoni, in cerca di un posto al sole e Scandola, Ferrari e Lusoli saranno della partita nella GR Yaris Rally Cup, con il primo che tenta la scalata alla classifica “under”, dove adesso è secondo.

Reggio Emilia, 28 novembre 2023 Sette al via, all’Aci Rally Monza, questo fine settimana, per i colori Movisport. Una presenza dunque significativa, tra i cento iscritti alla gara finale dei campionati rally assoluto e “terra”, una gara atipica che si dividerà tra asfalto e sterrato, interamente nell’area dell’Autodromo brianzolo.

Non sarà della partita Giandomenico Basso, consolidato secondo nel tricolore assoluto, ma i motivi di interesse della presenza Movisport a Monza non mancano di certo.

Primo fra tutti quello offerto da Enrico Brazzoli, che proprio a Monza dovrà mettere la firma sul titolo tricolore “over 55”, con la Skoda Fabia e con al fianco Luca Beltrame. Occhi puntati poi su Emanuele Dati, di nuovo affiancato da Fenoli che, per la parte del Campionato “terra” andrà alla ricerca della top five finale di campionato, al volante della Skoda Fabia, adesso che è sesto, dopo una stagione non proprio fortunata.

Rientra poi, in questa gara atipica dal fondo misto, il bresciano Luigi Ricci (Skoda), con alle note il sammarinese Biordi, quest’anno visto all’opera soltanto al Rally delle Marche dove ha chiuso settimo e torna a fare il rallista il “pistard” Kevin Gilardoni, affiancato da Bonato su una Fabia, in una sfida interessante dove potrà eccellere nei tratti di asfalto del circuito.

Occhi puntati poi sul tris di partecipazioni con le Toyota GR Yaris, per l’ultima prova dell’omonimo, con il giovane Mattia Scandola, secondo nella “under 25” che proverà l’attacco al vertice e con Alex Ferrari che dopo una stagione divisa tra Peugeot e Renault debutterà con la trazione integrale giapponese, così come farà Matteo Lusoli, alla sua terza gara stagionale dopo due podii conquistati con una Clio Williams gr. A.

L’evento si svolgerà completamente all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza, con un percorso che comprenderà il 44% delle prove su asfalto, sfruttando anche la pista vera e il 56% su terra, sulle strade interne che furono utilizzate anche per le due edizioni valide per il FIA World Rally Championship disputate nel 2020 e 2021. Il confronto inizierà venerdì 1 dicembre con le prime quattro prove speciali: partenza alle 13:00 e chiusura alle 19:50. Sabato 2 dicembre la seconda tappa, con altre sei prove speciali e arrivo dalle 16:00.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio