Home » Salita » NAPPI: CI VEDIAMO A BATTIPAGLIA

NAPPI: CI VEDIAMO A BATTIPAGLIA

L’atteso debutto sulla Norma M20 al Trofeo di casa sulla Pista del Sele, il programma 2019 con una vettura sport e le sue valutazioni sul gruppo GT. A tu per tu col decano partenopeo, che rilancia la kermesse omonima firmata Scuderia Vesuvio, già da grandi numeri.

Una delle pochissime barchette sport ancora non assaggiata, fra quelle di gran griffe. Piero Nappi colma questa lacuna e per farlo sceglie il Trofeo intitolato al padre Natale, un appuntamento ormai classico per la Scuderia Vesuvio. Il presidente Valentino Acampora sta riponendo la tradizionale cura nell’organizzazione dell’evento, che vede già nomi molto importanti allo start. Facile immaginare che le presenze possano superare le cento unità, un risultato che andrebbe a dare il giusto premio all’energia profusa dai promotori. Star della manifestazione non potrà che essere proprio l’esperto pilota partenopeo, per il personale curriculum agonistico e per la quota tecnica della vettura con la quale scenderà in pista. La Norma M20 è quella usata durante la stagione dal pluricampione sardo Omar Magliona, capace di conquistare la piazza d’onore assoluta nel Civm 2018. Il venerdì sarà il giorno del primo contatto con la vettura per le regolazioni di traslazione dal setting per la salita a quello per la pista. La partecipazione con una delle vetture del team Faggioli conferma l’ottimo rapporto esistente fra il campione toscano e Piero Nappi, ormai un habituè delle macchine del team di Mister 22 Titoli e specialmente dell’Osella FA30 Evo di casa.

 

Se la curiosità per l’approccio all’inedita vettura francese resta la sensazione più vivida per il prossimo appuntamento di Battipaglia, Nappi non dimentica anche le vicende della stagione appena trascorsa, che lo hanno visto prodursi in dichiarazioni molto polemiche nei confronti dell’autorità sportiva, in merito al gruppo Gt nel quale ha corso con la sua Aston Martin: Il regolamento delle GT prevede che si utilizzino anche in salita i rapporti montati nell’impiego costituzionale in pista e la mia macchina rispettava in pieno questa prescrizione, con delle marce lunghe che comportavano una velocità di quasi 200 orari già in terza marcia… come mai potevo essere competitivo nella guida in salita? Impossibile, ero penalizzato…chi doveva verificare la situazione generale, malgrado le mie varie sollecitazioni, non ha saputo farlo a dovere. Per cui non considero affatto appetibile questo raggruppamento e voglio tornare a guidare una sport per il 2019. Intanto ovviamente invito piloti ed appassionati ad essere presenti al Trofeo Natale Nappi del primo week end di dicembre, un appuntamento nel cuore per evidenti motivi, che la Scuderia Vesuvio prepara ogni anno con dovizia ed estremo impegno. Ogni anno non mancano qualità e quantità. Vi aspetto.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

TROFEO SCARFIOTTI 2019: A SARNANO CRONOSCALATA A FINE APRILE A 50 ANNI DALLA PRIMA EDIZIONE

La Sarnano-Sassotetto sarà la seconda prova del CIVM 2019. Confermata anche la prova per il ...