Home » Salita » NAPPO SALUTA LE BICILINDRICHE
Ph. Fabrizio Amendola "Fabry Sport Foto"

NAPPO SALUTA LE BICILINDRICHE

Vendita della sua 500, pluridecorata da Criscuolo e nuovo programma in agenda per il figlio Angelo, destinato al Civm con una Mini RS Plus.

Minimal nelle dimensioni, ma decisamente maxi nel pedigree. Gaetano Nappo non nasconde l’orgoglio nel parlare della sua Fiat 500, che con Onofrio Criscuolo si è portata a casa nel recente passato due campionati italiani in pista e decine di vittorie titolate, tali da renderla una delle bicilindriche più vincenti degli ultimi anni. Una vettura che è risultata stabilmente protagonista anche su piste molto impegnative e lunghe del panorama nazionale e non solo sui mini impianti.

Come ogni cosa però, esiste un inizio ed anche una fine e la splendida epopea con questa bicilindrica, ancora in eccellenti condizioni di conservazione e di competitività, lascerà il posto ad un nuovo progetto dedicato al figlio Angelo, appena ventenne, che dopo le cessione della bella 500 di casa, ufficialmente in vendita, punterà a mettersi in garage una Mini RS Plus. Una categoria e una vettura queste, considerate ideali per soddisfare la sua fame di velocità in salita, dopo delle incoraggianti apparizioni in pista.

Così Gaetano Nappo ai nostri microfoni: “Ho deciso di separarmi dalla mia bellissima 500, che tutti sanno quanto abbia vinto e come sia tenuta. In ogni settore ha tutto quello che serve per vincere, ha due motori a iniezione, uno con asse a camme in testa ed un altro ad aste e bilancieri e non manca di nulla come equipaggiamento tecnico di massimo livello. Con mio figlio Angelo abbiamo deciso di puntare sulla Mini, per lui che è all’inizio si tratta di una vettura più facile da decifrare e da gestire. Vogliamo affrontare le sfide del CIVM e crediamo che con questo percorso tecnico si possa crescere bene”.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...