Home » Slalom » CIS » NASCE LA SCUDERIA VENANZIO

NASCE LA SCUDERIA VENANZIO

Il bicampione italiano slalom, realizza un suo vecchio sogno e fonda una scuderia omonima. Attenzione ai talenti locali, compattezza del gruppo dirigente e continui aggiornamenti tecnici, le peculiarità della nuova squadra. Noleggio ed assistenza, previsti fra i servizi del team. Evo SS (strada salita) ed Evo P (pista), i nickname degli step meccatronici.

Un pallino che rimbalzava nella testa del pilota di Massa Lubrense, da molto tempo: correre non solo con le proprie forze tecniche ed economiche, ma anche e soprattutto con una scuderia omonima. Il veloce driver campano ha finalmente chiuso il cerchio, sancendo con tutti i crismi di legge la Scuderia Venanzio. Accanto alla propria aggiornatissima Radical SR4 da litro e sei, ribattezzata Freccia Rossa, con cui affronterà la consueta sfida del Campionato Italiano Slalom, fa bella mostra di se’ la Freccia Argento, l’altra Radical SR4 da 1340 cc che lo stesso pilota ha portato al successo nello slalom di casa poche settimane fa. Una vettura questa, che sarà noleggiata durante la stagione (già prenotata per Rocca d’Aspide e Croce di Cava), nella configurazione attuale completamente rialzata e mostratasi molto performante, ma preliminare ad una sua versione più estrema ancora da litro e quattro, già prevista per il 2020.

La rossa da 1,6 litri di Venanzio invece, ingegnerizzata da uno specialista di una famosa factory per ottimizzare efficienza aerodinamica ed evacuazione aria del posteriore, è concepita per assolvere  al compito di tornare protagonista nell’olimpo delle gare a birilli. Pezzo forte della nuova scuderia, per espresso volere proprio di Venanzio, è il giovanissimo pilota locale Francesco Pagano, che da subito ha mostrato le sue qualità con prestazioni entusiasmanti nella guida a ruote basse e sin dai primi test con le monoposto Formula. Questo ragazzo infatti, vanta già un campionato italiano vinto ed un secondo posto conquistato nella prestigiosa WSK.

Così si è espresso Venanzio, da noi raggiunto nella sua officina al Nastro Verde: E’ un momento di straordinaria emozione, un’occasione che aspettavo da tanto tempo. Avere una scuderia col mio nome è per me un motivo di grande orgoglio e soddisfazione, da condividere con gli amici più cari. Un progetto questo, che non prevede affatto un alto numero di soci, sia chiaro, ma pochi elementi di qualità. Il nostro obiettivo è creare un gruppo coeso ed affiatato, non certo elefantiaco. Uno dei piloti sarà l’amico Francesco Celentano, che si misura abitualmente in pista con una Peugeot 106 gr.N curata da Antonelli, mentre il presidente del team è un’altra persona di mia fiducia come Antonio Annunziata, che condivide con me tante trasferte. Ci tengo a dire che la scelta di Francesco Pagano come pilota di punta del team, è motivata non solo dalle sue qualità di guida assolutamente evidenti e già confermate dai suoi ottimi risultati, ma anche dalla riconoscenza che provo nei confronti del padre, Salvatore Pagano, ex pilota di valore, che mi ha introdotto nell’ambiente delle corse e mi ha insegnato tanti trucchi. E’ un tributo a quello che lui ha fatto per me. Altra figura chiave con la sua capacità manageriale è l’amico Giovanni Altea, che è stato preziosissimo con i suoi consigli e la sua esperienza amministrativa. Lui è assolutamente un punto fermo della squadra, il suo ruolo è molto importante.

Attori preziosi nella nascita della neonata Scuderia Venanzio, non possono che essere gli sponsor: Ristorante Ruccio, TransTec cambi automatici, HTF lubrificanti, Aga Costruzioni, Prestige Limo (noleggio con conducente, trasporti).

Prima data in rosso nel calendario della Scuderia Venanzio, l’Ital slalom di Torregrotta del 28 aprile.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

ROCCADASPIDE AL DEBUTTO TRICOLORE

Un percorso organizzativo iniziato nel 2004 e culminato nel Campionato Italiano Slalom dell’edizione 2019. Il ...