KART

NELLA FINALE DELLA IAME SERIES MEGNA MOSTRA I DENTI E CHIUDE NELLA TOP 10

Dopo essere stato grande protagonista della ROK Cup Italy e di alcune tappa della IAME Series Italy, il pilota milanese del Team Zanchi Motorsport Leonardo Megna e’ tornato a calcare le scene del monomarca IAME questo week end ad Adria in occasione della ottava e ultima tappa della serie tricolore.


Iscritto, come sempre, nella categoria X30 Senior che contava ben 58 piloti iscritti. Su di un tracciato a lui spesso favorevole e in condizioni di pista (scivolosa) a lui congeniali, Megna ha ancora una volta dimostrato di essere sempre piu’ uno dei top driver delle categorie Senior andando a lottare costantemente per le posizioni di testa. Dopo una qualifica che lo vedeva chiudere nono di gruppo, il milanese affrontava le successive due manche con grande determinazione conquistando una settima, una quinta e una quindicesima (con penalita’) posizione che dimostravano le sue doti velocistiche e la sua predisposizione alla lotta in pista.

In virtu’ di questi tre risultati Megna si guadagnava di diritto l’accesso alla Finale che vedeva opposti i migliori 34 piloti della categoria. Scattato dalla nona fila (diciassettesimo) Megna gia’ nel corso dei primi giri riusciva a guadagnare molte posizioni su di un circuito reso molto viscido dalla pioggia. In queste condizioni a lui congeniali, il pilota Zanchi Motorsport si ritrovava ad occupare l’ottava posizione nel corso della meta’ gara andando chiudere poi sotto la bandiera a scacchi nella medesima posizione ma riuscendo poi a scalare la classifica finale di due posizioni a seguito di due penalita’ inflitte a piloti che lo avevano preceduto. Un P6 dunque in Finale su quasi 60 piloti che conferma l’ottimo stato di forma del milanese che ora guarda molto fiducioso e carico alla Finale Internazionale ROK che di disputera’ a Lonato a meta’ Ottobre.

Leonardo Megna: “Mi sono davvero divertito in questa gara. La X30 Senior e’ una categoria molto tosta con tanti piloti veloci e molto aggressive. Peccato la qualifica che poteva andare meglio e la penalita’ in una manche che mi ha costretto a meta’ schieramento nella partenza della Finale. Le condizioni della pista era molto difficili e ho fatto del mio meglio per trarne vantaggio, sopratutto nei primi giri. Grazie come sempre al Team Zanchi Motorsport e ora massima concentrazione per prepararci per la finale internazionale ROK.”

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker