Home » Pista » NURBURGRING: BERNHARD CANCELLA BELLOF

NURBURGRING: BERNHARD CANCELLA BELLOF

Il record all’inferno verde resisteva dal 1983, ma è stato abbassato oggi di quasi un minuto dalla roboante Porsche 919 Hybrid Evo guidata dall’iridato Timo Berhnard.

5 minuti, 19 secondi e 55 centesimi per riscrivere la storia, ben 35 anni dopo. Uno dei più longevi record in essere, è stato disintegrato da Timo Bernhard, già due volte vincitore di Le Mans e attuale detentore del titolo mondiale del Campionato Endurance, che ha così scaraventato ai ricordi il precedente best time segnato sul famosissimo circuito germanico di 20,8 chilometri dal compianto e velocissimo Stefan Bellof, uno dei talenti più cristallini della storia del motorsport.  Era il 28 maggio 1983 quando il giovane tedesco, su una Porsche 956 ufficiale, la stessa vettura con cui poi perse la vita a Spa nel settembre ‘85, attraversò le fotocellule dopo 6:11.13 minuti. In gara Bellof, si fermò invece a 6’28 netti. La Porsche 919 Hybrid Evo è un’evoluzione del prototipo Le Mans con cui Porsche ha vinto per tre volte la 24 Ore di Le Mans nel 2015, 2016 e 2017 e il Campionato Mondiale Endurance FIA, marche e piloti.

Nel suo passaggio record, la 919 Evo ha potuto utilizzare più di 8 MJ di energia. Il modulo endotermico del suo powertrain, un V4 turbo di 2.0 litri, è passato da 500 a circa 720 CV. Anche a livello aerodinamico, rispetto alla iper-vincente 919 Hybrid, la versione impegnata al Ring si stima abbia una downforce superiore di circa il 50%.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

QUINDICI GARE RICCHE DI EMOZIONI PER LA FORMULA X ITALIAN SERIES AL ‘TAZIO NUVOLARI’ DI CERVESINA

Nel quarto appuntamento stagionale Stefano Palummieri svetta nel Predator’s Challenge, mentre Pellegrini e Liotti si ...