Home » Salita » Parata di campioni nella cornice delle vette feltrine

Parata di campioni nella cornice delle vette feltrine

Cresce l’attesa in vista della 29ª Pedavena-Croce d’Aune. Alcuni titoli del CIVM sono ancora da assegnare. Ne trarrà giovamento lo spettacolo.

Mentre stanno arrivando le iscrizioni alla 29ª Pedavena-Croce d’Aune, è già tempo di anticipare i termini dello spettacolo che andrà in scena il 24 e 25 settembre. Ce n’è abbastanza da pensare che la cronoscalata degli Amici della Pedavena-Croce d’Aune sarà una parata di campioni e, in alcune categorie, una sfida finale. Con la sua Osella FA 30-Zytek, il fiorentino Simone Faggioli si è laureato campione italiano del CIVM per la settima volta con una gara d’anticipo. In Gruppo A il titolo è già di Rudy Bicciato su Mitsubishi Lancer Evo VIII mentre nel Gruppo CN ha vinto il sassarese Omar Magliona su Osella PA/21 S-Honda del Team Faggioli.

Fulvio Giuliani su Lancia Delta HF Int. T. Evo ha conquistato la certezza matematica del titolo in Gruppo E1 Italia alla gara di Caprino Veronese ma alle sue spalle c’è ancora lotta aperta tra Roberto Di Giuseppe (Alfa Romeo 155 Gta) e Fabrizio Pandolfi (Alfa Romeo 155 V6 Ti). Altro titolo in ballo è quello delle ammirate vetture del Gruppo E1 Superstars, dove la sfida è aperta e terminerà a Pedavena: ci sono in lizza il maceratese Abramo Antonicelli su BMW M3 che precede di un punto e mezzo il modenese Piergiorgio Bedini con l’Audi R6. Campionato già assegnato, invece, nel Gruppo E2-B, dove Christian Merli (Picchio P4/E2-Radical) ha preceduto Giovanni Cassibba (Osella PA 20 S Wolf GB8) e Vincenzo Conticelli (Osella PA 30 Zytek). Nel Gruppo E2-M ecco ancora il nome di Simone Faggioli davanti a Samuele Mirko Cassibba (Tatuus Formula Master) e Piero Nappi (Osella FA 30). C’è lotta per il secondo posto in Gruppo GT dove il titolo lo ha già vinto Leo Isolani su Ferrari 575 GTC. Il campione del 2010 Antonio Forato, che si alterna tra Lamborghini Gallardo 2RM e Ferrari F430, a Pedavena dovrà respingere gli attacchi del bresciano di Salerno Francesco Abate su Lotus 2 Eleven. Ennesimo titolo in carriera per Lino Vardanega (Mitsubishi Lancer Evo X) in Gruppo N. Il veneto è davanti al friulano Michele Buiatti (Honda Civic Type R) e a Giovanni Del Prete (Mitsubishi Lancer Evo IX). Ecco invece un “terreno” di grande sfida nella gara di Pedavena: stiamo parlando del Trofeo Under 25. Il duello sarà tra due giovani siciliani figli d’arte e protagonisti del rush finale, Samuele Cassibba, in testa alla classifica, e Francesco Conticelli a 14 punti. Ragusano di Comiso il primo, figlio del sempre entusiasta Giovanni, non si è limitato a puntare alla coppa di classe 2000 del Gruppo E2/M; con la Tatuus F. Master si è sempre messo in luce nell’ambito del gruppo delle monoposto, fino all’acuto in Sila con il 3° posto in gara e primo degli iscritti al campionato. Trapanese di Marsala, Conticelli è il figlio dell’esperto Vincenzo; il giovane driver è entrato nel CIVM con qualche gara di ritardo ma ha dimostrato di saper imparare in fretta ed ha subito iniziato ad accumulare punti con l’Osella PA 21/S Honda, con la quale ha conquistato una brillante vittoria di gruppo CN a Caprino Veronese. Ora i due sono attesi a Pedavena. Giochi fatti tra le Dame, con l’affermazione di Deborha Broccolini su Citroën C1 Cup, che ha preceduto Elena Croce su Renault Clio Sport. Infine, la Racing Start, dove il titolo è di Paolo Mancini su Renault Clio Sport. A prescindere dai titoli già aggiudicati, rimane una certezza: nessuno alzerà il piede perché l’ambizione di scrivere il proprio nome nell’albo d’oro della gara bellunese rimane un obiettivo nella carriera di qualsiasi pilota.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...