Home » Salita Autostoriche » PARTITE LE SFIDE DELLA XXX CAMUCIA CORTONA

PARTITE LE SFIDE DELLA XXX CAMUCIA CORTONA

Con le prove ufficiali è iniziato il round conclusivo del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche. Ribalta per le Osella di Bonucci, Peroni, Lottini e Di Fulvio, la Lucchini di Pezzani e la March di Angiolani. Domani, domenica 16 ottobre, le due salite di gara dalle 10

Con le due salite di prove ufficiali è partita la XXX Camucia – Cortona, competizione toscana organizzata dal Circolo Autostoriche “Paolo Piantini”, decimo ed ultimo round del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche. Le due manche di gara scatteranno a partire dalle 10 di domani, domenica 16 ottobre, dopo le quali alle 15.30 la Cerimonia di Premiazione presso la Sala Comunale di Cortona concluderà la tre giorni aretina. Meteo incerto per le prove con prima manche asciutta ed utile per i riferimenti da acquisire in vista della gara, prima della seconda manche una pioggia battente ha bagnato il percorso.

Alla ribalta i maggiori protagonisti del tricolore, con il senese del Team Italia Uberto Bonucci che si è subito distinto nell’interpretazione del tracciato con l’Osella PA 9/90 BMW, con cui è a un passo dal titolo di 4° Raggruppamento.

Deve provare in ogni modo ad insidiare la vetta il giovane milanese Andrea Pezzani al volante della Lucchini SN spinta da motore Alfa Romeo da 3000 cc, anche se il portacolori della Valdelsa Classic è un pò penalizzato perché a corto di partenti in classe. Il pisano Piero Lottini ago della bilancia, immediatamente incisivo sulla Osella PA 9/90 BMW. Simone Di Fulvio su Osella PA 9/90 con motore BMW da 2000 cc è pronto a sferrare l’attacco non solo alla classe, ma anche alle parti alte della classifica assoluta, il giovane driver abruzzese della Bologna Squadra Corse che ha affinato il feeling con il tracciato.

Per il 3° Raggruppamento immediatamente in evidenza il fiorentino Stefano Peroni sulla Osella PA 8 di famiglia con motore BMW da 2000 cc.. Come  tra le monoposto del 5° Raggruppamento, il marchigiano Antonio Angiolani, che ha allungato le mani sul tricolore, ha testato l’efficace feeling con il tracciato della sua March 783 F.3, mentre sono ancora un pò in debito di set up il milanese Alessandro Trentini su Dallara 386 F.3 e l’umbro Aldo Panfili su Formula Italia.

Per il 2° Raggruppamento si profila un appassionante testa a testa tra la De Tomaso Pantera a cui l’emiliano Giuliano Palmieri, che ben la conosce, è pronto chiedere il massimo in gara, come sarà sulla Porsche Carrera RS per Idelbrando Motti. Attenta valutazione del tracciato da parte di Marco Buffoni pronto a candidarsi ai vertici della categoria con la AMS Sport da 1000 cc. Al palermitano Matteo Adragna le prove sono state utili per portarsi in vista nel gruppo, ma soprattutto per affinare le regolazioni della Porsche 911 RS.

In 1° Raggruppamento il fiorentino Tiberio Nocentini parte con le mani sul Tricolore al volante della Chevron B19, ma in gara sarà avversario temibile per tutti l’esperto Mario Sala che darà sfogo ai tanti cavali della bella Porsche 906. Entrambi hanno già testato a fondo le regolazioni delle auto in prova. Una minaccia potrebbe arrivare dall’austriaco Horst Pichler su Abarth SEO21. Sempre per il 3° Raggruppamento, ma tra le vetture turismo il bolognese Massimo Vezzosi è stato un ottimo interprete del tracciato sulla BMW 2002 Schnitzer in versione silhouette.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

1^ COPPA FARO : BONUCCI FIRMA IL RITORNO DELLE CORSE A PESARO

Grande successo per la 1^ edizione della Coppa Faro, la gara Nazionale di velocità in ...