CIR

Partito lo show del Campionato Italiano Rally Sparco 2021. Neuville e Wydaeghe, Hyundai i20 R5, i migliori nella Super Prova Speciale del Ciocco

La massima serie nazionale è ufficialmente partita in Garfagnana. Primi punti nella Power Stage per Craig Breen, Hyundai i20 R5 e Stefano Albertini, Skoda Fabia Evo R5. Primo successo in diretta su ACI Sport TV, RAI Sport e le piattaforme Facebook della Federazione e del Campionato. Domani tre giri sulle prove di “Massa-Sassorosso”, “Careggine” e “Molazzana”


È partito ufficialmente il Campionato Italiano Rally Sparco 2021. Il 44° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio ha dato il via alla massima serie tricolore con il primo assaggio cronometrato nell’attesa Super Prova Speciale “Il Ciocco”, crono televisiva che ha assegnato i primi punti di Campionato.

Il più veloce di tutti sugli appena due chilometri all’interno della tenuta toscana è stato Thierry Neuville, insieme a Martijn Wydaeghe, con il tempo complessivo di 1’55.410. Il pilota belga ufficiale Hyundai Motorsport, trasparente ai fini del Campionato, ha chiuso con 2.72’’ di vantaggio sul garfagnino Paolo Andreucci insieme a Francesco Pinelli, Skoda Fabia R5, che invece da regolamento toglie i punti agli iscritti del tricolore. I primi a conquistarne sono quindi Craig Breen e Stefano Albertini, rispettivamente terzo e quarto in questa prova speciale. L’irlandese, altro driver ufficiale Hyundai nel Mondiale, affiancato da Paul Nagle su altra i20 R5, chiude a +2.77’’ e ottiene due punti della power stage. Un punto per i bresciani Albertini-Fappani, su altra Fabia R5 Evo, a +2.97’’ dalla vetta, i migliori del CIR Asfalto. Quinto il campione in carica Andrea Crugnola con Pietro Ometto, al debutto con la i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia. Stesso crono per Giacomo Scattolon con la Volkswagen Polo R5 e il portacolori di ACI Team Italia Tommaso Ciuffi su R5 boema. Sempre del gruppo della Nazionale, ottimo start per il palermitano Alessio Profeta su Fabia e il bresciano Luca Bottarelli al debutto su Ford Fiesta R5, rispettivamente ottavo e nono assoluto. Completa la top ten provvisoria il ceco Erik Cais, alla guida di una Ford Fiesta R2.

Tra i più attesi del Campionato, Giandomenico Basso è scivolato in 16^posizione dopo che la sua Skoda Fabia R5 si è spenta proprio allo start e gli ha fatto accumulare 5.82’’ dalla vetta.

Nel CIR Due Ruote Motrici si distingue subito Andrea Nucita al debutto con la Peugeot 208 Rally4, davanti alle altre vetture francesi di Christopher Lucchesi Jr e Ilario Bondioni.


Verdetti parziali che hanno regalato un assaggio di spettacolo. Show che si farà intenso domani, sabato 13 marzo, da vivere ancora in diretta su ACI Sport TV (tv della Federazione visibile sul canale 228 SKY), sui canali ufficiali @CIRally, @ACISportTV e sul canale web di RAI Sport. Live che proseguiranno anche sulle tre prove speciali “Massa-Sassorosso”, “Careggine” e “Molazzana” ripetute su tre giri complessivi per il CIR, mentre la CRZ ripartirà negli ultimi due loop. L’arrivo del rally toscano è atteso dalle ore 18.00.

CLASSIFICA SUPER PROVA SPECIALE 1: 1. Neuville – Wydaeghe (Hyundai I20 R5) in 1’55.410 ;2. Andreucci-Pinelli (Skoda Fabia R5)+2.720; 3. Breen- Nagle (Hyundai I20 R5) +2.776; 4. Albertini-Fappani (Skoda Fabia Evo) +2.973; 5. Crugnola-Ometto (Hyundai I20 R5) +3.709; 6. Scattolon- Bernacchini (Volkswagen Polo R5) +3.809; 7. Ciuffi- Gonella (Skoda Fabia R5) +3.809; 8. Profeta- Raccuia (Skoda Fabia R5) +4.208; 9. Bottarelli- Pasini (Ford Fiesta R5) +4.225; 10. Cais-Zakova (Ford Fiesta R2) + 4.226

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker