Home » Salita » PASSERELLA A BOLOGNA PER I DUE TITOLATI SPEED MOTOR NEL TIVM, ADOLFO BOTTURA E FRANCO MANZONI E PER MARCO SBROLLINI, VINCITORE DELLA COPPA DI CLASSE ANCHE NEL CIVM

PASSERELLA A BOLOGNA PER I DUE TITOLATI SPEED MOTOR NEL TIVM, ADOLFO BOTTURA E FRANCO MANZONI E PER MARCO SBROLLINI, VINCITORE DELLA COPPA DI CLASSE ANCHE NEL CIVM

In attesa di ricominciare a scaldare i motori (la stagione agonistica 2017 è oramai vicina al prologo), i tre piloti della Speed Motor che nel 2016 hanno conquistato titoli nella velocità in montagna sono stati premiati sabato 18 febbraio nell’apposita cerimonia tenutasi nella Sala Maggiore di Bologna Congressi.

È la passerella tradizionale che chiude il capitolo dell’annata appena consegnata all’archivio. Due vittorie di gruppo nel Tivm zona Nord per Adolfo Bottura e Franco Manzoni, più altrettante coppe di classe per Marco Sbrollini, che ha primeggiato anche in campionato. Vetrina doverosa, quindi, per il “capitano” della scuderia di Gubbio, il trentino Adolfo Bottura, che su Osella Fa 30 ha dominato la categoria delle monoposto formula (E2-SS), così come aveva fatto – sempre in Tivm – nel 2013 con la Lola B99/50, non dimenticando che con quest’ultima vettura ha vinto anche il tricolore nel 2014. Di non minore importanza il decimo alloro collezionato da Franco Manzoni, leader del gruppo CN con l’Osella Pa 21/S Evo. Dal 2009 a oggi, per il ravennate c’è stato ogni anno un traguardo raggiunto e questo è stato l’ottavo titolo in Tivm (il settimo in zona Nord) per ciò che riguarda il CN, al quale occorre aggiungere il nono nella E2B nel 2014, ancora al Nord e la coppa nella classe 2000 del gruppo E2B, ma a livello di campionato italiano, nel 2012. Infine, Marco Sbrollini: il marchigiano di Pergola, al volante della fiammante Lancia Delta Evo, ha portato a casa due coppe nella classe 3000 della E1 Italia, aggiudicandosi sia il campionato che il trofeo. Sbrollini ha fatto suo anche il raggruppamento, la cui classifica è però aggregata con quella del gruppo E2-SH e, alla luce di questo, è stato il bolognese Manuel Dondi su Fiat X 1/9 a precederlo di un solo punto e a prendersi il trofeo. Nella stagione che sta per iniziare, tuttavia, E1 Italia ed E2-SH saranno sdoppiati, per cui verranno assegnati due distinti titoli. Intanto, la scuderia Speed Motor si concede una piacevole pausa con la conviviale di inizio stagione, programmata per sabato 25 febbraio al ristorante “Antico Frantoio” di Gubbio, dove il patron Tiziano Brunetti ha dato appuntamento a tutti i piloti e i collaboratori del team.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...