Home » Salita » Pedavena bagnata, Pedavena fortunata per la Scuderia Driving Experience Fasano

Pedavena bagnata, Pedavena fortunata per la Scuderia Driving Experience Fasano

La scuderia pugliese Driving Experience Fasano ha vissuto un weekend praticamente perfetto nella XXXVI Pedavena Croce d’Aune, nona tappa del CIVM.

Le emozioni più forti le ha vissute il presidente della scuderia fasanese, Ivan Pezzolla, che al volante della sua piccola ma scattante Osella Pa21s 1000 BMW, approfittando della pioggia che ha accompagnato l’intero fine settimana bellunese, ha tentato il colpaccio, issandosi sul gradino più alto del podio in Gara 1 e sfiorando la vittoria assoluta, fermandosi a soli 94 centesimi di secondo nella classifica aggregata, alle spalle della Norma M20 FC spinta dal propulsore Zytek di 3000 cc. Del sardo Omar Magliona.
Con questo doppio successo sotto un autentico diluvio, Pezzolla ha accorciato le distanze nella coppa di classe E2-SC 1000 e nel Trofeo Moto, lasciando i giochi matematicamente aperti sino alle tre gare con coefficiente 1.5: Erice, Caltanissetta e Luzzi.

“È stata un’emozione unica – ha commentato Pezzolla – salire sul gradino più alto del podio in Gara 1! In verità non ero completamente soddisfatto della mia salita, perché al primo tornante la vettura mi è partita in acquaplaning riuscendo a recuperare il controllo a pochi centimetri dal rail. Dopo questo episodio ho guidato con maggiore prudenza, anche perché continuando la salita, la pioggia si faceva sempre più intensa. Quando ho visto che anche in gara 2 il meteo era incerto, ho tentato di difendere il vantaggio acquisito in gara 1, quindi ho spino davvero forte, senza risparmiarmi, perché sapevo che i 3000, con il diminuire della pioggia e l’aumentare del vento, avrebbero recuperato lo svantaggio.
Perdere per 94 centesimi non fa mai piacere, ma oggi vedo solo il bicchiere mezzo pieno: vittoria assoluta di gara 1 e secondo posto nella classifica assoluta aggregata, con un piccolo 1000, è un ottimo risultato.
Voglio ringraziare tutti quelli che con me hanno creduto in questo progetto, dai partner tecnici, come la Catapano Corse, Rossano Innocenti di BMW Motorrad Italia alla Spark Exhaust Technology ai partner commerciali come DiTano.com, Francesco Pace, Pinzon, Tagliatore e Safe & Motion… senza di loro non sarebbe stato possibile arrivare a questi risultati.”

Il neo Campione Italiano RSTB Antonio Scappa, occasionalmente in Racing Start Plus per sviluppare la vettura, ha dominato in Gara 1, sul tracciato umido, gestendo gli oltre due secondi e mezzo di vantaggio in Gara 2, quando la pioggia battente ha reso molto insidioso il percorso.

“Obbiettivamente, dopo la buona performance nella prima salita – ha commentato il reatino – e non essendo in lotta per il campionato, in Gara 2 le condizioni del manto stradale erano davvero difficili, quindi ho preferito non prendere rischi inutili, ma devo fare i complimenti a Ilario Bondioni che mi ha dato del filo da torcere!”

Grande prova anche per il trento-pugliese Angelo Martucci, che in RS1.4 ha vinto Gara 2 conquistando il terzo gradino del podio nella classifica aggregata. L’alfiere Driving Experience ha da recriminare, nella prima salita, di un eccessivo appannamento del parabrezza della sua Peugeot 106 che impedendogli una completa visuale, non gli ha consentito di guidare al 100%.

Ufficio Stampa
Scuderia Driving Experience Fasano

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

MANCIN, AD ORVIETO, VUOLE CHIUDERE IN BELLEZZA

Il pilota di Rivà, forte del recente podio a Cividale, si prepara a scendere in ...