CIAR

“Pedro” pronto per l’atto finale al Rally di Monza

E’ arrivato il momento per “Pedro” di salire per l’ultima volta in questo 2023 sulla Skoda Fabia RS di casa PA Racing che tante soddisfazioni gli ha regalato, ad iniziare dal recente successo nella Coppa ACI Sport Over 55 del Campionato Italiano Rally Asfalto 2023 e nella medesima classifica anche nella Coppa Rally ACI Sport di Zona 3.

Una lista che potrebbe allungarsi questo fine settimana in quanto il pilota bresciano sarà al via del Rally di Monza per provare ad aggiudicarsi l’Over 55 anche nel Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco, dove attualmente occupa la seconda posizione con 10,5 punti di distacco.

“Per una coincidenza la nostra ultima gara della stagione coincide anche con il rally più difficile del campionato – inizia a spiegare “Pedro”, che anche in questa occasione sarà navigato da Stefano Tiraboschi – questo perchè con la decisione di ACI Sport di unire in un unico evento le finali dei campionati CIAR e CIRT ci ritroveremo a disputare una gara che se da una parte ha il sapore dei vecchi rally di Monza, dall’altro un rally disputato oggi con queste auto moderne e con le limitazioni regolamentari di gomme e assetti attuali porta ad avere una situazione alquanto complicata a cui soprattutto non siamo più abituati. Queste problematiche tecniche probabilmente si complicheranno ulteriormente anche a causa del meteo. Infatti con la pioggia prevista per giovedì e venerdì la parte in terra delle prove si riempirà di fango, costringendoci a trovare il miglior compromesso possibile, perchè di fatto potrebbe essere necessario utilizzare la gomma da terra che poi portata sull’asfalto bagnato darebbe grossi problemi di aderenza, al di là del fatto che questo tipo di pneumatici porterebbe ad avere montati dei freni più piccoli. Tutto ciò ci obbligherà a dover riadattare lo stile di guida in base alla situazione che si verrà a creare man mano che il fondo si evolverà durante la gara. Detto tutto questo, essendo una cosa diversa e nuova dalle solite gare…non vedo l’ora di essere al via!”

Chiaramente in tutto questo panorama perlomeno particolare, “Pedro” dovrà avere un occhio di riguardo anche alla già citata Coppa Over 55: “Abbiamo ancora una remota possibilità di aggiudicarci anche questo titolo, non essendo un nostro obiettivo di inizio stagione non abbiamo mai corso con questa finalità e perciò le nostre gare utili sono state nell’arco della stagione solo tre e quindi la matematica non è dalla nostra parte, calcolando poi che in corsa per questa Coppa c’è anche un campione del calibro di Paolo Andreucci. Noi da parte nostra ce la metteremo tutta come sempre e vedremo come andrà a finire sabato sera nel paddock di Monza.”

Il Rally di Monza avrà una lunghezza di 78,94 chilometri e si articolerà su 10 prove speciali suddivise tra alcuni tratti del tracciato brianzolo e l’omonimo parco, con un percorso che prevede il 44% di asfalto e il 56% di sterrato.

La partenza verrà data venerdì 1 dicembre sul rettilineo di partenza dell’autodromo, con i concorrenti che poi entreranno subito nella Power Stage “Monza 1” di 2,53 km trasmessa in diretta su ACI Sport TV e RAI Sport. Nella prima giornata saranno altre tre le prove speciali: Junior 1, Serraglio 1 e Serraglio 2 per un totale di 36,10 km.

Sabato la PS5 Roggia 1 aprirà la giornata, seguita dalla Roggia 2, Junior 2, Monza 2, Junior 3 e Monza 3 che chiuderà la stagione del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e del Campionato Italiano Rally Terra prima della premiazione sull’iconico podio di Monza.

L’ingresso sarà gratuito, con parcheggio a pagamento e accesso libero al paddock dell’Autodromo Nazionale Monza che si trasformerà nel Parco Assistenza del Rally di Monza 2023.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio