Home » Pista » PERONI RACE » PERONI RACE: COPPA ITALIA TITOLI 2019 A GUIDETTI (1° DIVISIONE) E DE LUCA (2° DIVISIONE)

PERONI RACE: COPPA ITALIA TITOLI 2019 A GUIDETTI (1° DIVISIONE) E DE LUCA (2° DIVISIONE)

A Imola nell’ultimo appuntamento stagionale sono stati assegnati i titoli di Coppa Italia Turismo a Jacopo Guidetti (Audi RS3 LMS TCR – Bf Mototorsport) in 1° divisione e a Rino De Luca (Honda Civic Type R – Mm Motorsport) in 2° divisione.

In classe TCR Guidetti condivide il titolo ex aequo con Edoardo Barbolini (Audi RS3 LMS TCR – Bf Mototorsport). In TCR DSG alloro per Fabio Fabiani (Cupra TCR DSG – Ten Job) Questi i verdetti per il campionato con classe riconosciuta TCR che sulle rive del Santerno ha vissuto l’ultimo weekend. Le vittorie di tappa sono entrambe andate a Federico Borrett (Bmw M3 E36 E1 Italia – Borrett Team). Nelle altre categorie i successi di tappa sono andati ad Andrea Sapino (Porsche 991 GT3 Cup – Gruppo piloti forlivesi) nella Novecento GT Race Cup; nel Master Tricolore Prototipi a Walter Margelli (Norma M20 FC Cn2 – Cms) in gara1 e Claudio Francisci (Lucchini Bmw E2SC/3000) in gara2; nel Campionato italiano Autostoriche si afferma Raffaele Raimondi (Jaguar E Type – Circolo della Biella) nel 1° Gruppo; Alessandro Morteo (Alfa Romeo GtAm – Scuderia del Portello) nel 2° Gruppo; Massimo Ronconi – Giovanni Gulinelli (Porsche 930 – Team Italia) nel 3° Gruppo; Enrico Rondinelli – Cesare Rondinelli (Porsche Carrera 2) nel 4° Gruppo.

Successo per Federico Borrett (Bmw M3 E36 E1 Italia – Borrett Team) in gara 1 di Coppa Italia Turismo. Il triestino è stato il più lesto al via, dove ha scalzato il poleman e leader del campionato Jacopo Guidetti (Audi RS3 LMS TCR – Bf Mototorsport). Con quest’ultimo Borrett ha ingaggiato una bella lotta, parando tutti i colpi, fino alla vittoria. Ha completato il podio assoluto Alessio Aiello (Honda Civic TCR – Mm Motorsport), consistente e veloce. Quarto nella generale Alberto Fumagalli (Bmw M3 E 90 – Gruppo piloti forlivesi) che ha preceduto Omar Fiorucci (Audi RS3 LMS TCR DSG – Bf Mototorsport) che, vincitore tra TCR DSG, ha beneficiato in extremis di un errore a due giri dalla fine del battistrada Giulio Valentini (Cupra TCR DSG – One Motorsport), scivolato in tredicesima posizione assoluta e terza di classe, alle spalle di Fabio Fabiani, sesto assoluto e secondo di classe. In 2° divisione vittoria per Jean Michel Cettou (Bmw 320 – Sca), ottimo nono assoluto. Completano, immediatamente alle spalle dello svizzero, il podio assoluto di divisione Rino De Luca (Honda Civic Type R – Mm Motorsport) e Camillo Piccin (Honda Integra – Mm Motorsport). Sfortunato Daniele Cappellari (Volkswagen Golf GTI TCR – Crc), estromesso da un contatto di gara con Raffaele Lissignoli (Cupra TCR – Pit Lane Competizioni) al quinto giro alle Acque Minerali. Ritiro per Cappellari e penalizzazione con drive through per Lissignoli, alla fine settimo al traguardo. In gara2 Borrett fa il bis prendendo la testa al via dalla pole position per non mollarla fino alla bandiera a scacchi. Alle sue spalle bagarre per il secondo posto con Riccardo Fumagalli (Bmw M3 E 90 – Gruppo piloti forlivesi) che la spunterà davanti a Edoardo Barbolini (Audi RS3 LMS TCR – Bf Mototorsport) e Aiello, penalizzato a fine gara di 5 secondi che gli costeranno il podio. Quinto posto per il costante Lissignoli, mentre Fabiani prevale dalla sesta piazza tra le TCR DSG. In seconda divisione successo per De Luca, decimo assoluto, davanti a Piccin e Federico Uguccioni (Renault Clio Rs Cup – Explorer Motorsport).

Al termine dell’ultimo round sono stati premiati i vincitori del campionato. In 1° divisione: 1° Jacopo Guidetti (Audi RS3 LMS TCR – Bf Motorsport), 2° Edoardo Barbolini  (Audi RS3 LMS TCR – Bf Motorsport), 3° Daniele Cappellari (Volkswagen Golf GTI TCR – Crc). In 2° divisione: 1° Rino De Luca (Honda Civic Type R – Mm Motorsport), 2° Roberto Vanni (Bmw 318), 3° Camillo Piccin (Honda Integra – Mm Motorsport). Il titolo TCR sequenziale va alla coppia Jacopo Guidetti – Edoardo Barbolini (Audi RS3 LMS TCR – Bf Motorsport), 2° Daniele Cappellari (Volkswagen Golf GTI TCR – Crc), 3° Alessio Aiello (Honda Civic Type R TCR – Mm Motorsport). Infine il titolo TCR DSG va a Fabio Fabiani (Cupra TCR DSG – Ten Job), 2° Giulio Valentini (Cupra TCR DSG – One Motorsport), 3° Alessio Caiola (Cupra TCR DSG – Sirio Motorsport).

Nuova vittoria nel Master Tricolore Prototipi per Walter Margelli (Norma M20 FC Cn2 – Cms) che conquista la gara 1 di Imola, precedendo sul podio Claudio Francisci (Lucchini Bmw E2SC/3000) e  Ranieri Randaccio (Lucchini Bmw Cn4 – Sci). Alle loro spalle un convincente Antonio Beltratti (Osella Pa21S E2SC/2000 – Progetto Corsa) che, insieme al promettente Marco Guerra (Osella Pa21 Evo – Cms), ha completato la top five. Tra le Storiche successo per Stefano Rosina (Bogani Sp290 Alfa Romeo) dalla tredicesima piazza assoluta. In gara2 Francisci conquista il successo e ha la meglio su Margelli e Beltratti. Alle loro spalle Michele Liguori (Osella Pa21 – Scuderia Vesuvio) e Randaccio. Seguono Guerra, Massimo Ciglia (Tatuus Py012), Davide Pedetti (Tatuus Py012 – Cms), Davide Amaduzzi (Wolf Gb08 – Emotion Motorsport), Lorenzo Matteini (Norma M20 FC Cn2 – Cms) a completare la top ten.

Non poteva esserci ritorno migliore nella Novecento GT Race Cup per Andrea Sapino (Porsche 991 GT3 Cup – Gruppo piloti forlivesi) che ha conquistato un meritato successo nella gara di Imola. Il piemontese, partito da posizione arretrata, è salito rapidamente in classifica, trovandosi a ingaggiare una bella battaglia per la vittoria con Riccardo De Bellis (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs), poi giunto secondo al traguardo, davanti a Davide Scannicchio (Porsche 991 4.0 – Zrs). Lambisce il podio Nicola Sarcinelli (Porsche 991 GT3 Cup – Gruppo piloti forlivesi), mancando il risultato per poco più di tre decimi. Sempre consistente Franco Cimarelli (Porsche 997 3.6 – Fc Racing) quinto assoluto. Sfortunati Alessandro Poli (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs) e Giacomo Berra (Porsche 997 GT3 Cup – Vago Racing), costretti anzitempo al ritiro, rispettivamente per un fuoripista e per noie al cambio, mentre battagliavano per posizioni d’alta classifica. A fine gara le premiazioni del campionato vinto da De Bellis, davanti a Sapino e Poli, quest’ultimo in coppia con Matteo Rovida.

Nel Campionato italiano Autostoriche al termine di una maratona di 60 minuti sono emersi questi podi. In 1° Gruppo vittoria per Raffaele Raimondi (Jaguar E Type – Circolo della Biella) davanti a Matteo Panini – Andrea Pergreffi (Ginetta G12 – Circolo della Biella) e Massimo Pucci (Mini Marcos 1.3 GT – Valdelsa Classic). In 2° Gruppo si afferma Alessandro Morteo (Alfa Romeo GtAm – Scuderia del Portello) precedendo Roberto Chiaramonte Bordonaro – Salvatore Barraco (Alpine A110 – Ab Motorsport) e Massimiliano Del Nibbio – Andrea Castronovo (Bmw 2002 Ti). In 3° Gruppo primato per Massimo Ronconi – Giovanni Gulinelli (Porsche 930 – Team Italia) seguiti da Marco Guerra – Massimo Guerra (Porsche 935 K3 – Rennsport) e Marco Pugliese – Vittorio Pugliese (Porsche 911 Sc – Racing for Genova). In 4° Gruppo affermazione Enrico Rondinelli – Cesare Rondinelli (Porsche Carrera 2 – Ab Motorsport) con piazza d’onore per Giovanni Ambroso – Bruno Jarach (Bmw 323I – Team Italia) e terzo gradino per Emiliano Gerardi (Ford Sierra Cosworth – Lento Team).

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

MM Motorsport

Luigi Bamonte conferma il suo 2020 con MM Motorsport grazie a Caseificio Salernitano

Il gentleman driver milanese sarà al via con una Honda Civic Fk8 TCR. Grazie al ...